Peggioramento meteo in arrivo: dove nevicherà e dove pioverà

 

Peggioramento meteo in arrivo: dove nevicherà e dove pioverà. Le previsioni del tempo.

Neve (iStock)

L’annunciato peggioramento meteo sta per arrivare sull’Italia, dopo una giornata, quella di giovedì 19 dicembre, con tempo comunque uggioso, tra nuvole e piogge. Sarà tuttavia tra venerdì 20 e sabato 21 dicembre che l’Italia sarà investita da una forte ondata di maltempo, prima al Nord poi al Sud, passando per il Centro, che porterà piogge, temporali, vento forte e abbondanti nevicate sulle Alpi.

Le prime regioni colpite, dalle prossime ore, saranno quelle di Nord Ovest, con un’allerta meteo già lanciata sulla Liguria, dove sono attesi nubifragi. Ecco la situazione secondo le ultime previsioni aggiornate.

Leggi anche –> Meteo Natale 2019 e Capodanno 2020: ultime novità

Peggioramento meteo con neve, pioggia, temporali e vento forte

Sta per arrivare sull’Italia una intensa perturbazione atlantica che porterà piogge intense, temporali, nubifragi, venti di tempesta e neve. Un forte maltempo nei giorni che precedono il Natale, quando invece è attesa l’alta pressione. Il peggioramento meteo si manifesterà venerdì 20 dicembre, a cominciare dal Nord Ovest. Poi i fenomeni si estenderanno rapidamente al Nord Est e alle regioni tirreniche settentrionali.

Da sabato 21 dicembre, invece, è atteso l’arrivo di un altro fronte perturbato dal Mediterraneo centrale che investirà prima la Sardegna e poi le regioni centro-meridionali tirreniche, fino ad arrivare a quelle adriatiche e ioniche. In serata, poi, è previsto un nuovo fronte instabile, sempre da Nord Ovest. Le previsioni meteo in dettaglio.

Leggi anche –> Meteo inverno 2019/20: quando farà più freddo

Nella giornata di venerdì 20 dicembre il maltempo raggiungerà al regioni di Nord Ovest fin dalle prime ore della giornata, con piogge e rovesci, anche forti, soprattutto sulla Liguria, dove sono attesi nubifragi ed è già scattata l’allerta meteo. Piogge intense anche su Alto Piemonte e Valle d’Aosta orientale. Il maltempo si estenderà poi all’Emilia, alla Lombardia, al Trentino, al Veneto centro-settentrionale e al Friuli Venezia Giulia. I fenomeni, invece, saranno meno intensi su basso Veneto e Romagna. In serata, poi, le piogge e i temporali diminuiranno al Nord Ovest. Sulle Alpi occidentali nevicherà in modo abbondante sopra i 1.200/1.500 metri di quota. Mentre sulle Dolomiti la neve è attesa a quote superiori.

Sulle regioni del Centro Italia sono previste nubi con piogge e rovesci sulla Toscana, con possibili nubifragi, poi in estensione a Umbria e Lazio. In serata sulle regioni interne adriatiche cadranno deboli piogge. Asciutto lungo le coste di Marche e Abruzzo, con schiarite. Sulla Sardegna è previsto un peggioramento del meteo nel pomeriggio con l’arrivo di piogge.

Meglio il tempo al Sud, con qualche pioggia al Sud su Campania e Calabria tirrenica al mattino, in attenuazione nel pomeriggio. Sulle restanti regioni ci sarà il sole, parzialmente coperto da nubi e stratificazioni alte. In serata tornerà la pioggia sulla Campania. Le temperature scenderanno al Nord. I venti soffieranno forti da sud-Sudovest, da sudest sull’Adriatico.

Piogge continue fino a dicembre
Pioggia e temporali (iStock)

Nella giornata di sabato 21 dicembre è prevista qualche pioggia residua sulla Liguria, in particolare sulla provincia di La Spezia. Nuvole e piogge sono previste anche su alto Veneto e sul Friuli Venezia Giulia, anche se in attenuazione durante la giornata. La neve cadrà da quota 1.300/1.500 metri. Sulle altre regioni settentrionali il tempo sarà più soleggiato. In serata è previsto, però, un nuovo peggioramento, con l’arrivo di nuove piogge sul Nord Ovest e poi in estensione su Emilia, bassa Lombardia e basso Veneto.

Al Centro Italia sarà maltempo sulla Toscana e in particolare sono previste piogge e rovesci su Umbria e Lazio, qui con possibili nubifragi. I fenomeni sconfineranno sulle zone interne delle regioni adriatiche e sulle Marche anche sulla costa. Durante la giornata il tempo migliorerà sulla Toscana, dove sono previste schiarite, in estensione anche ad altri settori. Tuttavia, in serata è atteso un nuovo peggioramento sulle regioni tirreniche e sull’alta Toscana. In Sardegna tempo instabile poi in miglioramento.

Sulle regioni meridionali pioverà, anche con temporali, in particolare sulle tirreniche peninsulari, poi sulla Sicilia settentrionale, sul Salento e le zone ioniche. I fenomeni si attenueranno in serata. Tempo più asciutto sulla Puglia medio-alta. Le temperature subiranno un calo. I venti soffieranno forti sudoccidentali, con mareggiate locali. Prevista alta acqua eccezionale a Venezia, con picco a 140 cm nelle ore notturne.

Per domenica 22 dicembre nevicherà ancora sulle Alpi di confine, in particolare su quelle centro-occidentali, Mentre sono previste piogge sulle regioni centro-meridionali tirreniche e sulla Sardegna interna. Sulle altre regioni il tempo sarà più soleggiato. Venti occidentali ancora molto forti con possibili mareggiate. Il tempo migliorerà ovunque lunedì 23 dicembre, eccetto per alcuni residui disturbi sui confini alpini.