Home News Terremoto Mugello, trema ancora la terra “Si attendono scosse più forti”

Terremoto Mugello, trema ancora la terra “Si attendono scosse più forti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:26
CONDIVIDI

Terremoto Mugello, nuove scosse nelle ultime ore: “Si attendono scosse più forti”. Paura tra la gente teme il peggio. 

Trema ancora la terra nel Mugello dopo le scosse che questa notte hanno svegliato e terrorizzato la popolazione toscana di quella zona e non solo. Molte le scosse che si sono susseguite in tutta la giornata e molteplici i danni a diverse strutture. Per questo motivo domani diverse scuola saranno chiuse a scopo precauzionale. Ciò che preoccupa di più però è l’allarme lanciato da diversi sismologi quest’oggi.

Leggi anche –> Terremoto Mugello | paura un secolo dopo | “Oltre 100 morti” FOTO

Terremoto, l’allarme lanciato dai sismologi: si teme una scossa più forte

Il geologo toscano Vittorio Doriano, già vice presidente del Consiglio nazionale dei geologi, ha parlato così all’AdnKronos: “Dopo il terremoto in Albania, qualche voce di attesa su un possibile terremoto nel Mugello era trapelata nella categoria, perché le spinte costali sono più o meno le medesime, e quel sisma è stato rilevatore di un’area di tensione piuttosto elevata e che, dopo tanto tempo di inattività, qualcosa si era mosso. E tra i sismologi c’è chi ha detto di aspettarsi qualcosa nel Mugello”.

Il collega Antonio Piersanti dell’Ingv ha aggiunto: “Si sono verificate più di 50 scosse. Non possiamo escludere nulla. L’area del Mugello è nota per dare sequenze sismiche ricche di eventi, come abbiamo già avuto modo di registrare questa mattina: nelle ore successive al terremoto di intensità 4.5 si sono verificate più di 50 altre scosse.

Leggi anche –> Terremoto nel Mugello: alcuni geologi lo avevano previsto, ecco perchè

Ci attendiamo che continueranno nei prossimi giorni, e non possiamo escludere nulla, neppure scosse di magnitudo più significativa. Nel nostro paese i terremoti non arrivano mai inaspettati. Quella del Mugello è una zona sismogenetica nota alle cronache, sia dal punto di vista storico, sia dal punto di vista dell’epoca più recente. Due gli eventi più tragici: nel 1919 un terremoto di magnitudo 6.4, uno dei più grandi di tutto l’Appennino settentrionale, provocò più di 100 vittime e vasti danni alla provincia di Firenze; più indietro nella storia, nel 1542, da citare un terremoto di magnitudo 6.0, esattamente nell’area colpita questa mattina”.

Terremoto mugello