Home Meteo Previsioni meteo della prima settimana di dicembre: arrivano piogge e temporali

Previsioni meteo della prima settimana di dicembre: arrivano piogge e temporali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00
CONDIVIDI
meteo prima settimana dicembre
Temporale (iStock)

Previsioni meteo della prima settimana di dicembre: arrivano piogge e temporali. Ecco che tempo farà sull’Italia

Dopo una breve pausa da piogge e maltempo, almeno su buona parte dell’Italia, soprattutto al Centro-Nord, per i prossimi giorni è in arrivo sulla Penisola una nuova perturbazione che porterà ancora piogge e temporali. I più fortunati si godano il sole di queste ore. Di seguito le previsioni in dettaglio.

Leggi anche –> Ponte Immacolata meteo: che sorpresa per l’8 dicembre

Previsioni meteo della prima settimana di dicembre: il tempo sull’Italia

Un vortice depressionario alimentato da correnti fredde nord europee e in arrivo sul bacino occidentale del Mediterraneo occidentale porterà a breve una nuova perturbazione sull’Italia, a cominciare dalle Isole e dal Sud Italia, con piogge, temporali e rovesci. La perturbazione si estenderà al resto d’Italia, ma non tutte le regioni saranno colpite perché l’alta pressione proteggerà il Nord Italia, che tuttavia sarà interessato da cali di temperatura e gelate. Sarà soprattutto l’estremo Sud Italia ad essere colpito dal maltempo, come prevede 3bmeteo.

La perturbazione non raggiungerà subito l’Italia, ci sarà ancora un altro giorno di tempo buono o comunque discreto su gran parte d’Italia mercoledì 4 dicembre, con sole prevalente o cieli poco nuvolosi e qualche nebbia al mattino sulla pianura. Eccetto sulla Sardegna, dove si verificheranno le prime piogge e i temporali, arrivando la perturbazione dalla Spagna.

Se il tempo nei prossimi giorni non sarà brutto al Nord, tuttavia farà freddo per l’arrivo di correnti polari dalla Russia che in settimana raggiungeranno l’Italia causando un netto calo delle temperature e le prime gelate in pianura.

Le previsioni meteo per i prossimi giorni

Nella giornata di mercoledì 4 dicembre i cieli saranno di massima sereni o poco nuvolosi al Nord, eccetto che sul basso Piemonte, dove sarà presente qualche annuvolamento sebbene innocuo. Al primo mattino si verificheranno gelate sulla Pianura Padana. Soleggiato o poco nuvoloso anche al Centro. Mentre sulla Sardegna le prime piogge arriveranno sui settori orientali e meridionali già dal mattino. Al Sud il tempo sarà buono al mattino, ma poi peggiorerà nel pomeriggio sulla Sicilia, con l’arrivo delle piogge e poi dei temporali nella notte. I venti soffieranno moderati con rinforzi dai quadranti orientali. I mari saranno molto mossi, agitati i bacini occidentali.

Dopo una giornata di tempo quasi primaverile su gran parte d’Italia martedì 3 dicembre, mercoledì arriverà l’atteso calo termico. Le temperature scenderanno in modo considerevole sulle regioni settentrionali e in parte anche sul medio Adriatico. Le temperature minime potranno scendere anche sotto lo zero in pianura al Nord. Si verificheranno le prime brinate notturne e al Nord le minime potranno essere anche inferiori alla media del periodo. Mentre sarà ancora sopra la media all’estremo Sud.

Nella giornata di giovedì 5 dicembre il tempo sarà ancora stabile al Nord, con cieli al più velati o poco nuvolosi. In aumento invece le gelate. Nel pomeriggio la nuvolosità aumenterà su Emilia Romagna e Basso Veneto, ma senza fenomeni. Al Centro il tempo sarà più instabile, con piogge ancora sulla Sardegna, sebbene in attenuazione. Mentre sulle regioni peninsulari aumenterà la nuvolosità portando qualche pioggia isolata dal pomeriggio, in particolare su Lazio e Abruzzo. Al Sud, invece, insisterà il maltempo, specialmente sulle regioni peninsulari, mentre in Sicilia migliorerà, con l’arrivo di schiarite e cieli soleggiati o poco nuvolosi, in particolare a Ovest. I fenomeni insisteranno soprattutto sui settori ionici, piogge e temporali anche localmente intensi: pioverà su Puglia, Basilicata, Molise e Campania. I venti soffieranno tesi tra Est e Sudest, mentre i mari saranno molto mossi, agitato lo Ionio.

Le temperature saranno stazionarie o in lieve calo al Sud. Mentre il gelo continuerà ancora al Nord, con valori minimi intorno allo zero alla mattina sulla Pianura Padana, con frequenti brinate. Le temperature diminuiranno in Sardegna.

Nel giorni successivi, tra venerdì 6 dicembre e il weekend dell’Immacolata, è prevista una rimonta dell’alta pressione dalle Azzorre che garantirà il sole, salvo qualche pioggia. Per il fine settimana, dunque, i fenomeni dovrebbero essere sporadici o deboli.

Leggi anche –> Meteo inverno 2019/20: la sorpresa di dicembre