Ragazza suicida si lancia sotto il treno a 15 anni | a luglio il fidanzato si era ucciso | FOTO

ragazza suicida fidanzato
Ragazza suicida come anche il fidanzato e la cosa si evince dalle sue storie Instagram FOTO screenshot

Non hanno dubbi gli investigatori sul caso di una ragazza suicida: si è sdraiata sui binari di sua spontanea volontà, tre mesi fa era successa una tragedia.

I messaggi lasciati da una ragazza suicida non lasciano dubbi. L’estremo gesto che Giorgia, di quasi 16 anni, ha compiuto lanciandosi sotto ad un treno alla stazione di Agropoli, in provincia di Salerno, è stato attuato perché lei non sopportava di dover vivere senza al suo fidanzato, Antonio Lorenzo. Il giovane, 22 anni, si era tolto a sua volta la vita al poligono di tiro della cittadina campana di Eboli, sparandosi un colpo di pistola alla bocca. Da quel mese di luglio per Giorgia non aveva più senso vivere, evidentemente. Così si è sdraiata sui binari della tratta percorsa dal treno intercity che da Salerno conduce a Paola, in provincia di Cosenza, verso le 15:45 di sabato 26 ottobre 2019. Pare che la stazione a quell’ora fosse deserta, in questo modo nessuno ha potuto fermare la ragazza suicida. La tesi relativa all’uccisione premeditata di sé stessa non è stata confermata dagli inquirenti, ma tutti gli indizi raccolti al momento portano a questa ipotesi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ragazza suicida, ha scelto di uccidersi come fatto dal fidanzato

L’adolescente è morta sul colpo, sdraiata com’era sui binari e con il convoglio che al passaggio l’ha letteralmente distrutta. Alcuni testimoni riferiscono di averla avvistata nelle ore immediatamente precedenti la tragedia mentre vagava nei pressi della stazione di Agropoli senza meta. Avrebbe controllato gli orari dei treni. Sul caso sta indagando la Polizia Ferroviaria e non solo. Si sa che Giorgia non è mai tornata a casa da scuola, un liceo scientifico della vicina località di Pollica. Tutto sembrava normale, anche il suo comportamento non aveva affatto allertato la sua famiglia. Ma la scomparsa del suo fidanzato, tra l’altro in circostanze tragiche, ha subito destato i primi sospetti. La vicenda deve avere segnato la ragazza suicida al punto da spingerla a trovare la morte in maniera volontaria.

Lo scorso luglio Antonio si era sparato in bocca

Proprio come accaduto al suo Antonio il 20 luglio scorso. Quest’ultimo frequentava l’università, con ottimo profitto pare. Recatosi al poligono di tiro di Eboli, ha affittato una pistola che ha poi usato per uccidersi. E quest’altra vicenda le forze dell’ordine non hanno alcun dubbio, grazie anche alle riprese delle telecamere di sicurezza dell’impianto. Il giovane sembra soffrisse di depressione ed alla mamma ed al fratello, gli unici altri membri della sua famiglia, aveva lasciato delle lettere per spiegare il suo stato d’animo in crisi profonda. Lui l’ha fatta finita, esplodendo contro se stesso tre colpi di arma da fuoco. Solo il terzo era andato a bersaglio, dopo che lui si era introdotto la canna in bocca. Poco tempo dopo anche la sua Giorgia ha scelto di andare incontro allo stesso tragico destino.