Sigarette elettroniche: nuovo decesso per ‘svapo’ nell’Illinois

Il caso delle Sigarette elettroniche utilizzate in maniera impropria: nuovo decesso per ‘svapo’ nell’Illinois, cosa è accaduto e quali sono i dati.

(foto pubblico dominio)

Il Dipartimento della sanità pubblica dell’Illinois riferisce che un secondo residente dello stato è deceduto dopo essere stato ricoverato in ospedale per una lesione polmonare legata allo svapo. Giovedì il dipartimento ha rifiutato di fornire l’identità, l’età o il luogo della morte del paziente, sottolineando di voler rispettare la privacy del paziente. Dunque, le polemiche non si placano, anche se ancora una volta va chiarito che non ci sono responsabilità dirette dei produttori.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Illinois i dati sulle malattie da ‘svapo’

Il dipartimento sanitario dell’Illinois ad agosto ha riferito della prima morte della nazione legata allo svapo. Secondo il dipartimento, 153 persone nell’Illinois, di età compresa tra 13 e 66 anni, con un’età media di 22 anni, hanno subito lesioni polmonari dopo aver usato sigarette elettroniche o svapate. Altri 41 casi di malattie correlate allo svapo sono allo studio. Il direttore del dipartimento sanitario Dr. Ngozi Ezike afferma che le malattie sono gravi e preoccupanti e ogni giorno vengono segnalati nuovi casi.

Ci sono consigli utili da tenere presenti, come non acquistare questi prodotti per strada. Inoltre, i consumatori non devono modificare i prodotti per sigarette elettroniche né aggiungere sostanze che siano diverse da quelle vendute dal produttore. Vi sono rivenditori specializzati e solo di questi bisogna fidarsi. Nell’80% dei casi, in Illinois sono stati utilizzati prodotti contenenti tetraidrocannabinolo (THC), acquistati da amici o per strada. Intanto, si è dato un nome alla malattia che deriva dall’uso di sigarette elettroniche: si chiama Evali.