Flixbus espande la sua rete in Italia con nuovi collegamenti

flixbus rete italia
Autobus low cost Flixbus (MichaSpa, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Flixbus espande la sua rete in Italia con nuovi collegamenti. Tutto quello che bisogna sapere.

Il servizio di autobus low cost a lungo raggio della società tedesca Flixbus aumenta i collegamenti in Italia. Ad essere incrementate sono le tratte con il Sud Italia, in particolare quelle in partenza dalla Sicilia.

L’annuncio della società degli autobus low cos: “A circa un anno dal suo arrivo sull’Isola avvenuto nel novembre 2018, FlixBus potenzia l’offerta in Sicilia: a fronte del successo riscosso in questi primi mesi di attività, il leader europeo dei viaggi in autobus estende la sua rete a cinque nuove città del territorio e istituisce nuove tratte per la Puglia, potenziando in questo modo il corridoio delle rotte verso il resto del Mezzogiorno”. Ecco tutto quello che c’è da sapere. Pronti per partire?

Leggi anche –> Flixtrain: il treno low cost di Flixbus alla conquista dell’Europa

Flixbus espande la sua rete in Italia

Mentre in Germania aumentano i collegamenti del suo treno low cost Flixtrain, che presto sbarcherà anche in altri Paesi d’Europa, Flixbus, la società degli autobus low cost a lungo raggio dall’inconfondibile livrea verde acido, aumenterà le corse che collegano la Sicilia al resto d’Italia. Un investimento che andrà a beneficio di tutti quei siciliani che hanno bisogno di viaggiare molto per studio, lavoro, ma che si spostano anche per turismo. Di riflesso un servizio anche perché vuole visitare la Sicilia senza prendere l’aereo.

Dal prossimo novembre, infatti, saranno inaugurati collegamenti diretti con otto nuove destinazioni in Puglia, inoltre saranno introdotte cinque nuove fermate siciliane nei nuovi collegamenti notturni diretti a Roma.

Maggiori occasioni, dunque, per viaggiare dalla Sicilia alla Puglia e verso la Capitale.

Per quanto riguarda le nuove tratte dalla Sicilia verso Roma, martedì 5 novembre Flixbus apre i collegamenti da cinque nuove città della provincia di Agrigento, si tratta di: Menfi, Ribera, Montallegro, Siculiana e Porto Empedocle. Queste località saranno collegate direttamente con Roma grazie a una nuova linea notturna, che permetterà di raggiungere la Capitale mentre si riposa in autobus, senza sprecare le ore del giorno. Si potrà così viaggiare la notte prima di un appuntamento a Roma, avendo lo spirito di adattamento di dormire in autobus

Sempre dal 5 novembre, poi, saranno inaugurate le nuove tratte dirette in Puglia, in partenza dalle città siciliane di Palermo, Catania, Messina, Trapani, Agrigento, Caltanissetta ed Enna. Le città pugliesi collegate con la Sicilia sono: Molfetta, Bisceglie, Trani, Barletta e Cerignola, che saranno raggiungibili con gli autobus verdi di Flixbus dalle città di Catania, Messina, Agrigento, Caltanissetta ed Enna; poi Mesagne, Francavilla Fontana e Grottaglie, raggiungibili da Palermo, Catania, Messina, Trapani ed Enna.

Questi nuovi collegamenti si andranno ad aggiungere a quelli già esistenti con la Puglia, come le città di Bari, Taranto e Lecce. Le altre città del Sud collegate alla Sicilia grazie a Flixbus sono, poi, Reggio Calabria, Lamezia Terme e Cosenza in Calabria, Napoli e Salerno in Campania.

Flixbus (iStock)

Espansione di Flixbus in Italia

L’espansione dei collegamenti al Sud, spiegano da Flixbus, “risponde a un’esigenza di mobilità sempre più sentita ed è in linea con la nostra volontà di costruire una rete capillare che colleghi anche i piccoli centri italiani, contribuendo alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico e culturale e alla creazione di nuova mobilità fra le aree meno connesse. Un obiettivo che l’operatore, ad oggi, ha perseguito con successo in Sicilia, dove, oltre ai nove capoluoghi di provincia, ha connesso in modo sempre più capillare anche destinazioni di fortissimo richiamo turistico, come Modica, Acireale e Caltagirone, e centri dell’entroterra come Lentini”.

Inoltre, aggiunge Filxbus, “tra gli altri collegamenti disponibili dalla Sicilia vi sono poi quelli con le grandi città del Nord e Centro Italia, utili soprattutto ai numerosi fuorisede siciliani costantemente alla ricerca di soluzioni di trasporto efficaci ed economiche per spostarsi fra la città di domicilio e quella di origine. Sono oltre 50 le destinazioni collegate da FlixBus con l’Isola, tra cui Roma, Milano, Torino, Bologna e Firenze. E con un solo cambio, dalla Sicilia è possibile arrivare anche all’estero spostandosi all’interno della rete FlixBus, che con oltre 2.000 destinazioni in 29 Paesi europei rappresenta attualmente il network intercity più esteso al mondo“.

Gli autobus verdi di Flixbus offrono servizi di gran turismo e ogni comfort, come sedili reclinabili, toilette a bordo, prese elettriche e wi-fi gratuito. Sugli autobus, inoltre, si possono acquistare snack e bevande.

I biglietti si acquistano sul sito www.flixbus.it, con la app e nelle agenzie viaggi affiliate sul territorio.

Leggi anche –> InterFlix, il pass di Flixbus per visitare 5 città europee a meno di 100 euro