Denise Pipitone, 15 anni fa il rapimento, genitori furiosi: “Vigliacco…”


Denise Pipitone, 15 anni fa il rapimento, genitori furiosi: “Vigliacco…”. In occasione dell’anniversario dalla sua scomparsa, il duro sfogo dei genitori della bambina che chiedono verità e giustizia.

Era il 1 settembre del 2004. In quel tragico giorno di esattamente 15 anni fa spariva la piccola Denise Pipitone, che di anni ne doveva ancora compiere 4. La piccola si trovava a giocare sul marciapiede vicino alla propria abitazione a Mazara del Vallo quando venne sequestrata da qualcuno che la portò via dai propri genitori e da tutta la sua famiglia.

Denise Pipitone, 15 anni fa il rapimento: il duro sfogo dei genitori della bimba

A 15 anni da quel tragico momento, restano ancora ignoti i nomi dei colpevoli, di coloro che portarono via la propria bambina ai genitori, i quali ancora oggi non si arrendono e chiedono a gran voce verità e giustizia. “Coloro che hanno sequestrato Denise, coloro che sanno e non parlano, coloro che potevano e non hanno fatto, sono dei vigliacchi”, sono queste le parole del duro sfogo di Piera Maggio e Piera Pulizzi, i genitori della piccola, che si leggono sulle pagine de ilsussidiario.net, continuando ancora: “Tutti hanno una coscienza, ma alcuni, nel nostro caso, non l’hanno nemmeno usata. Vogliamo giustizia. Denise, un bacio ovunque tu sia”. Solo alcuni mesi fa alcune fotografie avevano riacceso per altro le speranze dei genitori della piccola.

Mazara del Vallo piange la piccola Denise e chiede verità e giustizia

In occasione del 15esimo anniversario dalla sua scomparsa a Mazara del Vallo è stata organizzata una gara di Triathlon olimpico dedicato proprio alla piccola Denise. Nei giorni scorsi i genitori della bambina sono stati ricevuti al Palazzo di Città dal sindaco, Salvatore Quinci, e dal presidente del Consiglio comunale, Vito Gancitano, i quali si sono uniti ai genitori della piccola nel continuare a chiedere verità e giustizia per la vicenda.

Leggi tutte le notizie su Google News