Denise Pipitone, spuntano foto inedite: si riaccendono le speranze

Denise PipitoneNel corso dell’ultima puntata di ‘Chi l’ha visto?’, un uomo ha mandato una foto di una ragazza che sembra somigliare a Denise Pipitone.

Le speranze di Piera Maggio di ritrovare la figlia scomparsa a Mazzara del Vallo (Trapani) nel 2004 non si sono mai sopite. Nonostante di Denise non vi siano tracce da 15 anni e tutte le piste investigative si siano rivelata inconcludenti, la donna è convinta che ci siano dei dettagli trascurati durante le indagini che potrebbero condurre ai rapitori e a sua figlia. A dare ulteriore linfa al suo desiderio di riabbracciare la figlia ci sono le foto che un uomo ha condiviso con il programma ‘Chi l’ha visto?‘ ieri sera.

Gli scatti in questione mostrano una ragazza di circa 20 anni con capelli scuri e carnagione scura che sembra poter essere Denise Pipitone. Non è chiaro chi sia la giovane ritratta nella foto né se l’uomo abbia modo di rintracciarla e convincerla a sottoporsi ad un test del dna che eliminerebbe qualsiasi dubbio sull’identità della giovane.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Denise Pipitone: le indagini sulla vicina sono state un buco nell’acqua

Denise Pipitone è scomparsa nel 2004 mentre si trovava in strada sotto casa della nonna. La piccola stava giocando con altri bambini quando è scomparsa nel nulla e nessuno ha visto chi potrebbe averla presa. Le indagini si sono concentrate su Anna Corona, vicina di casa e madre di Jessica e Alice Pulizzi (sorellastre di Denise). Ad essere indagata e posta sotto processo per il rapimento della bambina, però, è stata Jessica. Nel corso del procedimento, però, non sono state trovate prove che potessero confermare tale accusa.

Conclusa l’indagine, la madre della piccola scomparsa si è messa a cercare prove ed errori nelle indagini che possano fare riaprire il caso. Di recente è emerso il dettaglio del ritrovamento di impronte di polpastrelli in una delle zone che era solita frequentare Denise. A tal proposito Piera Maggio richiede che possa essere effettuato un test del dna sulle impronte e, nel caso dovessero essere di Denise, potrebbero fornire indicazioni utili sugli ultimi spostamenti della bambina.