Bullismo, uccide il prepotente che lo tormentava alla rimpatriata dopo 50 anni

bullismo omicidio
Episodio di bullismo degenera in omicidio dopo anni – FOTO: viagginews

Un uomo ha pagato a caro prezzo la sua propensione al bullismo: la sua vittima si è presa una vendetta tremenda a 50 anni di distanza.

Ha suscitato stupore l’episodio inerente il bullismo che si è protratto per ben 50 anni. Il tutto è accaduto in Thailandia, nella città di Ang Thong, all’interno della parte centrale dello stato asiatico. Qui, all’interno di un ristorante, era stata organizzata una rimpatriata fra vecchissimi compagni di classe quasi tutti settantenni. Tra i presenti c’erano anche Thanapat Anakesri ed il bullo che ogni giorno gli aveva dato il tormento a fine anni ’60, quando erano ancora dei giovani studenti. Tutti quei vecchi amici di scuola non si vedevano da decenni, e così era stato anche per la vittima di tante quotidiane, ingiustificate angherie e di quell’autore di diversi atti di bullismo ai suoi danni. Thanapat ha ricordato con astio alla sua nemesi tutti i brutti momenti che aveva vissuto a causa sua.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Bullismo, vittima di soprusi spara al prepotente dei tempi della scuola e lo uccide

Per questo motivo aveva preteso che il bullo si scusasse. L’altro però non lo ha fatto ed anzi, avrebbe sostenuto di non ricordare parecchie delle cose che Thanapat gli aveva riferito. Così quest’ultimo ha estratto una pistola e ha aperto il fuoco contro di lui, prendendosi una vendetta evidentemente desiderata per anni ed anni. Subito dopo l’omicida si è dato alla fuga, riuscendo a fare perdere le proprie tracce. Di quanto accaduto in passato ne aveva parlato anche con l’organizzatore della festa, però non c’erano stati segnali relativi alla volontà di voler compiere un gesto talmente forte. Ed ora Thanapat, 69 anni, è attualmente ricercato dalla polizia e rischia una lunga pena detentiva.