Home Curiosità Il regalo della Sardegna a chi raccoglie plastica dalle spiagge

Il regalo della Sardegna a chi raccoglie plastica dalle spiagge

CONDIVIDI
regalo della sardegna
Plastica in spiaggia (iStock)

Il regalo della Sardegna a chi raccoglie plastica dalle spiagge. L’iniziativa utile e golosa.

Se raccoglierete plastica o altri rifiuti dalle spiagge della Sardegna riceverete un gelato in omaggio. Si tratta della simpatica, utile e golosa iniziativa per sensibilizzare gli utenti sul rispetto dell’ambiente e la salvaguardia delle spiagge in particolare. Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’iniziativa, dove e quando si svolgerà.

Leggi anche –> Meteo agosto 2019 in Sardegna: che tempo farà

Regalo della Sardegna a chi raccoglie plastica dalle spiagge

A chi pulisce le spiagge della Sardegna dai rifiuti, in particolare dalla plastica, sarà offerta una coppetta di gelato in omaggio. Una ricompensa per la cura e la salvaguardia di luoghi bellissimi ma fragili e continuamente a rischio. Un modo per sensibilizzare gli utenti sull’importanza di tenere pulite le spiagge.

Dopo i divieti sull’uso della plastica monouso in spiaggia che inquina arenili e soprattutto i mari, con effetti disastrosi, anche per la nostra salute, arrivano i premi per chi tiene le spiagge pulite.

L’iniziativa viene da un’azienda produttrice di gelati, la sarda Bolmea, che ha deciso di offrire una coppetta di gelato a tutti coloro che dopo aver trascorso una giornata in spiaggia la ripuliranno dalla plastica abbandonata o utilizzata durante il giorno. Basta riempire un secchiello con i rifiuti, consegnarlo a chi di dovere per ricevere in cambio la “coppetta del riciclo“, riempita con tre gusti a scelta del gelato prodotto da Bolmea.

L’iniziativa si terrà nella settimana di Ferragosto, da lunedì 12 a domenica 18 agosto, nei giorni in cui più le spiagge saranno affollate, nelle località che vi hanno aderito.

Le spiagge dove i bagnanti potranno ricevere il gelato in omaggio in cambio della raccolta della plastica sono: la spiaggia San Pietro a Valledoria presso il Chiosco l’Onda, la spiaggia Li Feruli a Trinità d’Agulto presso il chiosco La Rena, la spiaggia Ira di Porto Rotondo presso il Chiosco Ale Summer, la spiaggia Terza Spiaggia a Porto Istana presso il Bar Atacama, la spiaggia di Baia Cea Tortolì presso il Chiosco Mari di Cea.

Spiaggia di Porto Istana, Olbia (iStock)

La raccolta dei rifiuti si potrà fare durante tutti i giorni della settimana, dalle ore 18.00 alle 20.00, nell’ora dell’aperitivo, quando il sole sarà più basso sull’orizzonte e le temperature più sopportabili, per concludere la giornata in spiaggia con un gesto di sensibilità e civiltà che la manterrà intatta e ancora bellissima, premiato con un goloso e meritato premio.

Una volta consegnato il secchiello con i rifiuti raccolti, questi verranno differenziati e preparati per essere riciclati, mentre il raccoglitore riceverà la coppetta con il gelato.

Del resto, l’azienda Bolmea non è nuova verso iniziative di tutela ambientale, già utilizza per le confezioni dei suoi gelati e per il packaging un cartone alimentare riciclabile.

“Con questa iniziativa vogliamo promuovere tra i nostri partner e i nostri consumatori il rispetto dell’ambiente e del nostro territorio da cui ogni giorno raccogliamo le migliori materie prime per i nostri prodotti, i nostri gelati, infatti, sono realizzati utilizzando come ingredienti solo eccellenze territoriali come il latte fresco al 100% sardo, così come la panna, lo yogurt, la ricotta e l’acqua delle sorgenti locali dei Monti del Limbara”, ha spiegato Marcello Muntoni, fondatore di Bolmea.

Informazioni turistiche per l’estate in Sardegna: