Carabiniere ucciso, parla la mamma di Elder: “Stiamo arrivando in Italia”

Carabiniere ucciso, parla la mamma di Elder: “Stiamo arrivando in Italia”. 

Elder Lee Gabriel Natale Hjorth
Carabiniere ucciso, Elder Lee e Gabriel Natale Hjorth si isolano in carcere – FOTO: screenshot

La mamma di Finnegan Lee Elder, il giovane americano accusato di aver ucciso Mario Cerciello Rega è stata raggiunta da alcuni giornalisti italiani nella sua abitazione di San Francisco. Leah Lynn Elder, 51 anni, si mostra disponibile con la stampa italiana nonostante il momento decisamente critico. La donna dice di essere distrutta poi spiega: “Non posso parlare, è tutto così precario, stiamo aspettando le indicazioni del dipartimento di Stato, prima di partire per Roma, forse domani o mercoledì- Siamo affranti per la morte dell’ufficiale Rega. I nostri pensieri sono per lui, abbiamo il cuore spezzato. Siamo devastati”.

Leggi anche –> Carabiniere ucciso, l’americano “bendato” cambia avvocato: ecco perché

La mamma di Elder: “Finnegan e l’altro ragazzo non sono amici”

La donna spiega anche che suo figlio e l’altro ragazzo americano accusato di complicità nell’omicidio del Carabiniere non erano amici d’infanzia. “Non sono cresciuti insieme. Non conosco l’altra famiglia. Non la conosco affatto. Sono stati a scuola insieme solo per un brevissimo periodo. Il viaggio a Roma è stato organizzato all’ultimo momento. E’ tutto molto tragico. Presto saremo in Italia”.

Segui tutte le nostre notizie anche tramite il servizio di Google News – CLICCA QUI