Home Dove, come e quando Cala Mariolu: scatta il ticket per l’ingresso alla spiaggia

Cala Mariolu: scatta il ticket per l’ingresso alla spiaggia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:34
CONDIVIDI
cala mariolu ticket
Cala Mariolu, Baunei (Roberto Mura, CC BY-SA 3.0, Wikicommons9

Cala Mariolu: scatta il ticket per l’ingresso per la spiaggia da sogno della Sardegna. Tutto quello che c’è da sapere.

La favolosa spiaggia di Cala Mariolu in Sardegna, diventa a pagamento, per accedervi si paga un ticket da 1 euro. La misura è stata introdotta quest’anno, mentre già da qualche anno la spiaggia è a numero chiuso: non possono accedervi più di mille persone al giorno.

Leggi anche –> Spiagge della Sardegna: le 10 più belle per le vacanze estive

Cala Mariolu: ticket per l’ingresso per la spiaggia

Una spiaggia meravigliosa situata sulla costa orientale della Sardegna, è Cala Mariolu sul Golfo di Orosei. È considerata una delle spiagge più belle non solo della Sardegna e d’Italia, ma d’Europa e perfino del mondo. Sempre citata dalle classifiche internazionali e pluripremiata.

Una bellezza che va protetta, per questo il Comune di Baunei, a cui la spiaggia appartiene, ha deciso di introdurre delle limitazioni all’accesso durante l’estate, quando la costa viene presa d’assalto dall’esercito dei vacanzieri.

Da qualche anno il Comune di Baunei, nella provincia di Nuoro, ha istituito il numero chiuso per l’accesso a Cala Mariolu, prevedendo un limite massimo di mille persone al giorno.

Alla spiaggia si accede via mare, con le imbarcazioni che salpano dai porti di Cala Gonone a nord, di Arbatax e Santa Maria Navarrese a sud. Le imbarcazioni attraccano al pontile che ogni estate viene montato e poi smontato per far scendere i turisti.

Ora, dal 3 luglio per sbarcare sulla spiaggia si pagherà il ticket di 1 euro per ogni persona.

cosa fare e vedere in sardegna
Cala Mariolu (Thinkstock)

Il Comune di Baunei ha disposto una variazione delle modalità di gestione della concessione demaniale marittima da titolo gratuito a titolo compensativo senza scopo di lucro, con l’imposizione del contributo di un euro a carico dei fruitori dei servizi derivanti dalla stessa concessione. Il denaro riscosso con il ticket andrà a coprire i “costi derivanti dalla gestione/manutenzione del pontile e più in generale dai servizi diretti al controllo degli accosti e alla tutela dell’ambiente circostante, stante l’importanza del sito dal punto di vista naturalistico”. La richiesta del Comune di Baunei è stata accolta dalla Direzione generale enti locali e finanze – Servizio demanio e patrimonio e autonomie locali di Nuoro e Oristano. La gestione degli accessi è stata affidata all’associazione Club di prodotto Costa di Baunei.

Un provvedimento che comporterà un piccolo sacrificio per i turisti, ma che è necessario per la manutenzione della spiaggia.

La spiaggia di Cala Mariolu può essere raggiunta anche con un percorso via terra, attraverso un sentiero tra le rocce e la macchia mediterranea, che però è indicato solo per escursionisti esperti.

Cala Mariolu, Golfo di Orosei, Sardegna (iStock)

La spiaggia di Cala Mariolu è un fazzoletto bianco formato da sassolini di marmo liscio e ghiaia fine che da lontano sembrano sabbia, è circondata da rocce calcaree e da una fitta vegetazione mediterranea, bagnata da un mare limpidissimo e trasparente, con colori che vanno dall’acquamarina al turchese, smeraldo e azzurro.

Alcune rocce calcaree affiorano dal mare formando delle piccole isole, mentre altri scogli si trovano sulla spiaggia. Da uno sperone di roccia i bagnanti si lanciano per i tuffi. Il fondale basso a riva la rende ideale per i bambini, ma poco più al largo si fa subito profondo e ideale per le immersioni.

Sulla spiaggia di Cala Mariolu il sole batte solo alla mattina e nel primo pomeriggio, durante il resto della giornata la zona è in ombra.

Poco lontano dalla spiaggia si trova la Grotta del Fico, raggiungibile con le imbarcazioni in partenza da Arbatax e Santa Maria Navarrese.

Il nome curioso della cala, Mariolu, viene dal dialetto di un pescatore originario dell’Isola di Ponza che apostrofava la foca monaca “mariolu” (ladra in napoletano) perché rubava il pescato dalle reti. Il toponimo originale e corretto è Is Puligi de Nie o Ispuligidenie che significa ‘le pulci di neve‘ e si riferisce ai numerosi, piccoli e bianchissimi sassolini che formano la spiaggia della cala.

Ulteriori informazioni su Cala Mariolu le trovate sul portale Sardegna Turismo.

La mappa della spiaggia di Cala Mariolu