Home News Ciao Darwin: Paolo Bonolis accusato di plagio

Ciao Darwin: Paolo Bonolis accusato di plagio

CONDIVIDI

Il conduttore di Ciao Darwin accusato da Ettore Andenna, che rivendica la paternità del programma: “L’ho inventato io 41 anni fa”.

Nuova gatta da pelare per Paolo Bonolis. Il conduttore di “Ciao Darwin” è stato infatti accusato di plagio da Ettore Andenna, uno dei padri delle televisioni private in Italia, nonché conduttore di programmi di successo in Rai come “Giochi senza frontiere”. Il quale rivendica la paternità dell’ormai storico programma di Canale 5: “L’ho inventato io 41 anni fa ad ‘Antenna 3 Lombardia’…”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le rivendicazioni di Ettore Andenna

“Il programma di Bonolis – ha dichiarato Ettore Andenna a Spy – non è che l’evoluzione della mia ‘Bustarella’ che, nel 1983, faceva due milioni di telespettatori solo in Lombardia. L’impostazione è la stessa: i giochi, le sfide, le belle donne. Miss Bustarella è diventata Madre Natura. Non per niente il primo regista di Ciao Darwin, Beppe Recchia, è stato anche lo storico regista de ‘La Bustarella'”. “Ma loro, secondo me, l’hanno fatta fuori dal vaso – aggiunge Andenna, lanciando una frecciatina – . Noi facevamo prevenzione sui giochi, si stava molto attenti. Lì forse si sono fatti prendere la mano e qualcuno si è fatto male”. Il riferimento è naturalmente al grave incidente di cui vi abbiamo dato conto nelle scorse settimane.

In effetti, “La Bustarella” fu un programma di enorme successo in Lombardia tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta. Anche se è caduto nel dimenticatoio, con grande dispiacere di Andenna. Che lamenta: “Solo due persone hanno sempre avuto il coraggio di riconoscere di aver debuttato con me, Carmen Russo e Gianfranco Funari, a cui feci fare ‘A bocca aperta’. Perché gli altri lo rinnegano? Perché trovano sminuente essere partiti da ‘La Bustarella’. Preferiscono dire di aver debuttato in Rai o a Mediaset. Provi a chiedere a Isabella Ferrari de ‘La Bustarella’. Lei dirà che è nata con Boncompagni in Rai, quando in realtà faceva ‘Miss Piacenza’ da noi”. Ora che il sasso è stato lanciato nello stagno, si attendono le repliche dei diretti interessati.

EDS