Home News Ajax, la festa scudetto diventa un concerto rock – VIDEO

Ajax, la festa scudetto diventa un concerto rock – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:39
CONDIVIDI
ajax
La festa scudetto dell’Ajax, celebrazione impressionante – FOTO: screenshot

L’Ajax ha portato a casa il suo titolo nazionale numero 34 ed i festeggiamenti sono da capogiro: tutta Amsterdam si è riversata al party scudetto.

Una fiumana di gente ha assistito alle celebrazioni dell’Ajax per la conquista del suo campionato numero 34. La Eredivisie 2018/2019 si è conclusa con il successo dei Lancieri sul filo di lana contro i rivali del PSV Eindhoven, ed i festeggiamenti sono stati d’obbligo in quanto la vittoria in ambito nazionale assume ancora più risalto, alla luce del fantastico percorso della giovane squadra allenata da Erik ten Hag compiuto in Champions League. I suoi ragazzini terribili – l’età della squadra è molto bassa e si avvicina ai 20 anni circa – sono stati capaci di arrivare in semifinale eliminando le più quotate Real Madrid e Juventus, rispettivamente finaliste di alcune delle ultime edizioni e con gli spagnoli che erano detentori del trofeo dal 2016 in avanti. È stato il più sagace Tottenham di Mauricio Pochettino – allenatore accostato proprio alla Juve per il dopo-Allegri – a spuntarla. Ma l’Ajax aveva sfiorato davvero il sogno di andare in finale per giocarsi la conquista della Champions League contro il Liverpool. Merito del suo gioco veloce, organizzato, bellissimo da vedere ed anche efficace, a giudicare dal successo in patria.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ajax, è qui la festa: che stagione fantastica

Resta la soddisfazione di essere riusciti a rinverdire i fasti degli anni ’70, ’80 e ’90, quando la compagine biancorossa di Amsterdam aveva un appeal diverso da quello odierno e riusciva comunque a mietere successi in ambito internazionale sempre facendo leva sui giovani. Oggi non è più così: i talenti l’Academy dell’Ajax continua a sfornarli, ma vincere all’estero è diventato più difficile. Questa stagione rappresenta però una felice eccezione, perché quanto fatto in Europa rappresenta di per se già un grosso traguardo. E dal punto di vista economico il titolo azionario del sodalizio olandese ha conosciuto una importante impennata. Così come i suoi tanti ragazzi, ora ambiti dai più importanti club del continente.