Home News Icardi non convocato dall’Inter, lo stupore dell’avvocato: “Noi non avvisati, ora…”

Icardi non convocato dall’Inter, lo stupore dell’avvocato: “Noi non avvisati, ora…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:15
CONDIVIDI
icardi non convocato inter
(Getty Images)

Mauro Icardi sembrava pronto a rientrare in squadra, ma non è stato convocato per la partita dell’Inter contro la Lazio. L’avvocato: “Noi non avvisati”

Sembrava tutto fatto per il ritorno di Mauro Icardi in campo con l’Inter. Il rientro in squadra in settimana per gli allenamenti sembrava infatti preludere ad una imminente convocazione, già per la sfida di domenica 31 marzo contro la Lazio. Soprattutto alla luce dell’assenza di Lautaro Martinez, unico vero attaccante centrale in rosa oltre al super-bomber argentino (i due sono connazionali). E invece, Luciano Spalletti ha escluso il numero 9 dall’elenco dei convocati. Una scelta che non è stata ufficialmente motivata e che anche per questo sta creando non poco clamore. Si tratta di una questione fisica o ancora legata alla faida con la società (e con lo spogliatoio) che si è scatenata nell’ultimo mese e mezzo?

Per essere aggiornato su tutte le notizie: CLICCA QUI!

Leggi anche -> Caso Icardi – Inter: “Tutta colpa di Wanda Nara, ha fatto un disastro”

Icardi non convocato dall’Inter, lo stupore dell’avvocato: “Non ne sapevo niente…”

Non si conoscono le motivazioni della mancata convocazione di Mauro Icardi per la sfida tra Inter e Lazio. Fatto sta che il bomber argentino proprio non se l’aspettava. A esprimere stupore è stato Paolo Nicoletti, avvocato e mediatore nella ‘trattativa’ tra l’attaccante e la società per il rientro in squadra. “Icardi dal giorno del suo rientro si è messo a disposizione della squadra, con professionalità, seguendo i passaggi da me convenuti nell’interesse dell’Inter e del giocatore con l’ad, Beppe Marotta, e anche con il presidente, Steven Zhang. La decisione di non convocare Icardi non mi è stata anticipata e non conoscendone le motivazioni non posso commentarla”, ha dichiarato il legale. Il quale non ha negato una certa sorpresa, anche perché “ho sentito giornalmente Beppe Marotta che mi ha sempre comunicato che tutto procedeva positivamente”. Insomma, il centravanti principe dell’Inter si aspettava di tornare a San Siro, se non titolare almeno in panchina e pronto ad aiutare la squadra. E invece la ‘rinascita’ in nerazzurro dovrà essere ancora rinviata.