CONDIVIDI
nainggolan roma inter monchi
(Getty Images)

Radja Nainggolan ha parlato dei retroscena del suo addio alla Roma, attaccando l’ex direttore sportivo Monchi: poi il racconto sul suo stato attuale all’Inter.

L’Inter si appresta a disputare il derby con il Milan (questa sera, domenica 17 marzo) senza tante pedine fondamentali e in un momento molto delicato. La sconfitta della Roma contro la Spal ha permesso ai nerazzurri di garantirsi il quarto posto almeno fino alla prossima giornata, a prescindere dal risultato della sfida contro i ‘cugini’ rossoneri. L’eliminazione agli ottavi di finale di Europa League, però, si fa ancora sentire. Oltre naturalmente al caso Icardi. In tutto ciò, Luciano Spalletti dovrà fare a meno anche di Radja Nainggolan. Il belga ce l’ha messa tutta per rientrare almeno nella lista dei convocati, ma evidentemente sarà pronto solo dopo la sosta. L’ex centrocampista della Roma, in queste ore, ha parlato proprio dei motivi del suo addio ai giallorossi legati principalmente alla figura di Monchi.

Per essere aggiornato su tutte le notizie: CLICCA QUI!

Inter, Nainggolan: “Via da Roma per colpa di Monchi”

Radja Nainggolan via dalla Roma per ‘colpa’ di Monchi. E’ il retroscena raccontato dallo stesso calciatore in riferimento al rapporto con l’ormai ex direttore sportivo dei capitolini. Il belga ha lasciato i giallorossi in estate per poi trasferirsi all’Inter. Ma perché? “Ho avuto uno scontro di opinioni con lui (Monchi, ndr), non si è comportato professionalmente nei miei confronti, un’ulteriore conferma che il mondo del calcio è totalmente falso – ha dichiarato Nanggolan a Eleven Sport – Se mi avesse detto chiaramente che avrebbe voluto vendermi, io gli avrei risposto positivamente senza alcun problema. Invece mi ha ignorato e a mia insaputa ha mandato intermediari in Turchia per vendermi. Ho capito allora che non sarei potuto rimanere alla Roma. O lui o io. Se fossi rimasto con Monchi alla Roma avrei scatenato ogni giorno una guerra mondiale. I primi mesi all’Inter, poi, non sono stati semplici per il centrocampista. “Adesso però mi sto prendendo maggiore cura del mio corpo – ha confermato – Prima ero abituato a giocare cinquanta partite senza mai farmi male, adesso invece me ne capita una dietro l’altra”. Dieta ferrea, cura del corpo e stop al fumo. Sono i segreti della rinascita, comunque ancora da compiere, di Nainngolan all’Inter.