Home News Sport Emiliano Sala: le accuse dell’amico, il drammatico post della sorella

Emiliano Sala: le accuse dell’amico, il drammatico post della sorella

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00
CONDIVIDI

Emiliano Sala: le accuse dell’amico nei confronti del procuratore, il drammatico post della sorella che non riesce a rassegnarsi a quanto accaduto.

(IAN KINGTON/AFP/Getty Images)

Al dolore si aggiungono le polemiche dopo il ritrovamento del Piper su cui viaggiava l’ex calciatore del Nantes, Emiliano Sala, il cui aereo era scomparso sul canale della Manica mentre si dirigeva a Cardiff, per aggregarsi alla sua nuova squadra. Pochi sono i dubbi che si tratti del velivolo che trasportava il calciatore. Disperato il padre di Emiliano Sala, a cui aspetta ora il riconoscimento del corpo del figlio. La fidanzata del calciatore continua a chiedere di pregare per lui, mentre da parte di un suo amico arrivano accuse durissime.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le dure accuse dell’amico di Emiliano Sala

Maximiliano Duarte, un amico argentino di Emiliano Sala, ha infatti spiegato ad América Noticias: “C’è una grande verità dietro tutto questo ed è che c’è un colpevole, perché Emiliano non avrebbe mai scelto di salire sull’aereo. Ha fatto parte di tutti quegli obblighi che si accettano come calciatori professionisti. Se la colpa è del suo agente? Sì, totalmente. Emi avrebbe voluto fare le cose con più calma, me lo disse lui stesso prima di partire”.

Si tratterebbe di accuse che trovano riscontro anche nelle parole pronunciate dal presidente del Cardiff City, Mehmet Dalman: “Ci eravamo offerti di prenotargli un volo commerciale, ma lui ha fatto un’altra scelta. Non posso dire chi ha organizzato il volo, perché non lo so, ma certamente non è stato il Cardiff City”. Le accuse dell’amico di Sala sono indirettamente rivolte a Willie McKay, intermediario nelle trattative fra Nantes e Cardiff. Dalla stampa inglese, si apprende poi che il pilota del velivolo, David Ibbotson, 59 anni, morto insieme a Emiliano Sala, era privo di licenza commerciale per la guida.

Il dolore dei familiari di Emiliano Sala

Non si arrende all’idea che il fratello sia morto, invece, Romina Sala, che ha postato sui social network una foto di Nala, la cagnolina dell’attaccante argentino, adottata in un canile in Francia nel 2015. “Anche Nala ti aspetta” scrive la sorella del calciatore in uno straziante post.

Horacio Sala, padre di Emiliano, spera che suo figlio venga “recuperato” il prima possibile. “Speriamo che possano recuperarlo il più presto possibile per scoprire cosa è successo, o almeno per avere un certo grado di certezza”, ha detto. La tragedia potrebbe avere ripercussioni anche sul Cardiff City e sul suo attuale assetto: l’allenatore Neil Warnock, infatti, sembra essere molto turbato da quanto accaduto a Emiliano Sala e potrebbe lasciare i Bluebirds.