CONDIVIDI
inverno 2019

Le previsioni meteo per inizio febbraio 2019: aumento delle temperature al Centro Sud, molto freddo al Nord

Stando ai proverbi e alla saggezza popolare siamo ancora dentro l’inverno che durerà ancora un bel po’. I Giorni della Merla, ovvero gli ultimi tre giorni del mese di gennaio, si stanno rivelando molto freddi: non i più freddi dell’anno, ma comunque sufficientemente rigidi per dare conto al celebre detto. Le previsioni per il giorno della Candelora (qui i dettagli su quando cade) indicano maltempo. Insomma non dovremmo aspettarci altro che piogge e freddo. Invece le previsioni meteo per i primissimi giorni di febbraio 2019 indicano un tempo molto anomalo e rivelano l’arrivo, piuttosto a sorpresa, di un’ondata di caldo africano.

Previsioni, a febbraio 2019 dopo il gelo arriva il caldo

Fine gennaio 2019 si chiuderà con Big Snow, ovvero con delle imponenti nevicate su tutto il settentrione, pianure comprese, e sui rilievi centrali a quota 300/500 metri. A Torino, dicono gli esperti, è in arrivo la più grande nevicata degli ultimi anni. Il termometro subirà un generale abbassamento su tutto il Paese, meno però al Sud dove le temperature si manterranno generalmente più tiepide. Big Snow e il freddo avranno però vita breve perché un’ondata caldissima è pronta ad abbattersi sull’Italia. Febbraio 2019 si apre infatti con temperature molto poco invernali.

Infatti stando agli esperti il movimento di una Bassa Pressione dal Nord Europa verso la Spagna innescherà il flusso di aria calda dall’Africa verso il nostro Paese. Venti piuttosto caldi soffieranno sull’Italia con temperature che saliranno di quasi 10 gradi rispetto ai valori attuali, ben al di sopra della media del periodo. Ciò avverrà soprattutto al Centro e al Sud, mentre al Nord Ovest l’aumento termico sarà molto meno spiccato.

Questa ondata di caldo inizierà da giovedì 31 gennaio: assieme al maltempo che condizionerà gran parte del nostro territorio (con nevicate al nord e piogge al centro) il termometro incomincerà a salire. Se nelle regioni nord occidentali non avremo grossi cambiamenti, altrove le massime si porteranno abbondantemente sopra i 10 gradi con picchi fino a 18 gradi a Palermo e Catanzaro. A Roma la minima sarà di ben 12 gradi e la minima di 15, a Firenze e Ancona 8 di minima e 13 di massima, a Napoli 11 di minima e 16 di massima. Caldo anche al Nord Est a Venezia minima di 8 gradi e massima di 10, a Trieste minima di 7 e massima di 12. Più rigido invece sulla pianura padana, Bologna compresa, sulla Lombardia, Piemonte e Liguria.

L’afflusso di aria calda dall’Africa si smorzerà fra lunedì 4 e martedì 5 febbraio. Anche il maltempo finalmente lascerà progressivamente l’Italia concedendoci dei giorni di sole e di clima tipicamente invernale.