Home Idee di viaggio San Valentino 2019 al castello: idee per un weekend romantico

San Valentino 2019 al castello: idee per un weekend romantico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:54
CONDIVIDI
san valentino 2019 castello
Castello di Miramare, Trieste (iStock)

San Valentino 2019 al castello: idee di viaggio per un weekend romantico da non perdere.

Un’idea assolutamente romantica per il weekend di San Valentino 2019 è quella di trascorrere la festa degli innamorati in un favoloso castello, visitandolo o dormendoci là dove è possibile. Una proposta di viaggio assolutamente da non perdere, per il vostro San Valentino all’insegna di storia, cultura, antiche leggende e ovviamente romanticismo. Ecco i castelli da visitare.

San Valentino 2019 al castello per un weekend romantico

Quest’anno San Valentino, la festa degli innamorati del 14 febbraio, è di giovedì. Se potete prendervi due giorni di vacanza è l’occasione perfetta per un lungo weekend di viaggio, per visitare una bellissima e romanticissima meta in Italia o un Europa. Tra le destinazioni da non perdere ci sono i castelli. L’Italia è disseminata di stupendi castelli, in montagna sul mare o in collina, dagli antichi edifici medievali, con le loro storie e leggende cavalleresche, a quelli più moderni ed eleganti, che spesso ospitano alberghi di lusso. Avete solo l’imbarazzo della scelta. Qui di seguito vi proponiamo una selezione di castelli da Nord a Sud da visitare in Italia per San Valentino 2019, tra paesaggi pittoreschi, storia, arte, cultura, antiche tradizioni e prelibatezze enogastronomiche. Ecco dove andare

Castello di Miramare, Trieste

san valentino 2019 castello
Castello di Miramare, Trieste (iStock)

Tra le meraviglie imperdibili da visitare a San Valentino c’è il Castello di Miramare sul Golfo di Trieste, L’imponente ed elegante edificio si trova a pochi chilometri a nord di Trieste, nella frazione di Grignano, affacciato su una costa spettacolare e sporge da un verde promontorio compreso nella riserva naturale di Miramare. Il castello fu fatto costruire, nella seconda metà del XIX secolo, da Massimiliano d’Asburgo-Lorena, come residenza estiva per lui e la moglie Carlotta. Il castello è costruito con pietra bianca d’Istria in stile neomedievale ed è circondato da un parco di 22 ettari di rigogliosa vegetazione mediterranea. Da vedere anche la Grotta dell’Arciduchessa Carlotta, costa appena più a nord. Un’occasione anche per visitare la bellissima città di Trieste.

Castello di Gradara, Marche

san valentino 2019 castello
Il castello e il borgo di Gradara (Wikipedia, Pubblico Dominio)

Per tutti gli innamorati, poi, è imperdibile il Castello di Gradara, nelle Marche, meta romantica d’eccellenza, nonostante vi sia ambientata una storia d’amore tragica, quella di Paolo e Francesca, raccontata da Dante Alighieri nel V Canto dell’Inferno della Divina Commedia. Il Castello sorge nella provincia di Pesaro, al confine con la Romagna, ed è ben visibile dall’autostrada e dalla ferrovia che passano sotto la collina sulla quale svetta con le sue possenti mura e il borgo fortificato. Il Castello di Gradara è una Rocca Malatestiana del ‘400, la cui prima costruzione risale al 1150 con il torrione principale. Il caratteristico borgo offre scorci incantevoli, con le stradine che salgono al castello, protetto da una doppia cinta muraria, e ospita taverne e ristoranti tipici, hotel e B&B, insieme a negozi di artigianato. Tanti eventi e manifestazioni a tema vengono organizzati nel borgo Gradara, oltre alle visite guidate al Castello. Dalle colline di Gradara si scorge il Mare Adriatico e la vicina Gabicce. Inoltre Gradara ha vinto il concorso il Borgo dei Borghi 2018 edizione primaverile della trasmissione il Kilimangiaro.

Castello Orsini-Odescalchi, Lago di Bracciano

san valentino 2019 castello
Castello Orsini-Odescalchi a Bracciano (Rabe, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Non lontano da Roma, un luogo perfetto e assolutamente romantico per una fuga nel weekend della festa degli innamorati è l’imponente Castello Orsini-Odescalchi, che sporge da una rupe sul Lago di Bracciano. È uno dei manieri più belli e romantici d’Italia, realizzato alla fine del XV secolo e conosciuto semplicemente anche come Castello di Bracciano. Il grande edificio a forma pentagonale è circondato da cinque torri e dalle sue terrazze si ammira una vista magnifica sul lago. Il castello è ancora è di proprietà della famiglia Odescalchi ed è gestito da una fondazione. Ospita una struttura ricettiva e viene spesso utilizzato per cerimonie e banchetti di nozze e anche come set cinematografico. Il Castello di Bracciano è aperto tutti i giorni da martedì a domenica con orario continuato. Potete fermarvi a dormire in un b&b all’interno dell’incantevole borgo di Bracciano.

Castiglione sul Lago, Trasimeno

san valentino 2019 castello
Castiglione Del Lago (iStock)

Un altro bellissimo castello affacciato su un promontorio su un lago è quello del borgo di Castiglione sul Lago sul Trasimeno. Qui, incluso nel Parco regionale del Lago Trasimeno, trovate le mura perfettamente conservate dell’antica Rocca Medievale della Fortezza del Leone, con le sue torri a picco sul lago e i camminamenti sulle mura sui torrioni che offrono una magnifica vista sul Trasimeno e sul paesaggio circostante. Il centro del borgo è disposto lungo il promontorio, con viali graziosi e piazze di ampio respiro. Il borgo ospita diverse chiese e alcuni palazzi storici, come Palazzo Ducale. Castiglione del Lago è uno di quei borghi che si possono visitare in treno, grazie ad un accordo tra l’associazione di Borghi più Belli d’Italia e Trenitalia.

Castel Toblino, Trentino

san valentino 2019 castello
Castello e lago di Toblino (Flavio Vallenari iStock)

Un altro imperdibile e romantico castello sul lago si trova al Nord, circondato dalle montagne del Trentino: è Castel Toblino, in Trentino, uno splendido edificio risalente al XII secolo, che sorge su una piccola penisola dell’omonimo Lago di Toblino. Il castello si affaccia sull’acqua verde smeraldo del lago, circondato dai boschi e dalle rocce delle montagne. Si trova nel comune di Calavino, nella Valle dei Laghi, non lontano da Trento. Anticamente Castel Toblino era proprietà dei vassalli del principe vescovo di Trento. Oggi è proprietà privata e ospita un ristorante, dove potete fermarvi per una cena romantica, o anche a pranzo. Castel Toblino è teatro di numerose leggende, come quella sulla relazione amorosa peccaminosa tra Claudia Particella e il principe vescovo di Trento Carlo Emaunele Madruzzo. Una storia perfetta per San Valentino.

Forte di Bard, Valle d’Aosta

san valentino 2019 castello
Bard, il Forte (iStock)

La Valle d’Aosta è disseminata di meravigliosi castelli che ne caratterizzano il paesaggio. Qui, in particolare, vi consigliamo la visita al borgo castello del Forte di Bard, un complesso imponente, formato da più edifici su diversi livelli che salgono su una rupe fino  a raggiungere la fortezza in cima. Il borgo è abitato da appena 110 abitanti e si trova alla sinistra della Dora Baltea, che domina dall’alto insieme alla strada sottostante, in un punto strategico per il controllo del passaggio verso la Francia che è all’origine della costruzione del borgo fortificato nel Medioevo. Oggi il Forte di Bard è un luogo d’arte e cultura, con numerosi eventi, mostre e spettacoli che vengono qui organizzati. Proprio in occasione di San Valentino, il Forte organizza una serata romantica all’insegna della cultura. Viene proposto un pacchetto con visita notturna al borgo e alla mostra fotografica Wildlife Photographer of the Year, con aperitivo di benvenuto e poi cena romantica nelle sale della Polveriera. La serata si concluderà con la visita esclusiva ai sotterranei della fortezza. In aggiunta ci si può anche fermare a dormire nell’hotel all’interno del Forte. Si sale in cima al Forte di Bard con gli ascensori panoramici in cristallo, che offrono una vista mozzafiato sul sottostante borgo e sulla valle, oppure con i percorsi pedonali: una strada esterna sul lato sud o, ancora più suggestiva, una strada interna che risale il pendio rivolto a nord con stretti tornanti sorretti da possenti muraglioni, attraversando il complesso monumentale.

Castello di Meleto, Valle del Chianti

Castello di Meleto, Gaiole in Chianti (Vignaccia76, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

In questo elenco non poteva mancare la Toscana e qui vi proponiamo un suggestivo castello della meravigliosa Valle del Chianti: l’antico Castello di Meleto, nel comune di Gaiole in Chianti, un edificio in pietra, risalente all’XI secolo, la cui struttura attuale è del XV secolo. Al centro di contese e assedi nel ‘400 e ‘500 tra le Repubbliche di Firenze e Siena, il castello nel XVII secolo è stato trasformato in residenza. Ospita all’interno un incantevole teatrino settecentesco, con scenografie originali. Dal Castello di Meleto si può ammirare una vista spettacolare sulle colline del Chianti. Un luogo ideale per un weekend romantico di San Valentino. Il Castello di Meleto ospita un’azienda agricola specializzata nella produzione del vino Chianti Classico e un agriturismo dove si può soggiornare. Per visitare solo il castello si può prenotare una visita guidata a pagamento, tutti i giorni dalle 11.00 alle 15.00.

Rocca Calascio

Rocca Calascio provincia dell’Aquila (iStock)

Concludiamo la lista dei castelli romantici da visitare a San Valentino con Rocca Calascio e non potevamo fare altrimenti. Il castello, reso famoso dal film degli anni ’80 Lady Hawke, con Michelle Pfeiffer e Rutger Hauer, una storia d’amore fantastica ambientata nel Medioevo, risale al XII secolo, e nonostante sia un rudere è stato recuperato e valorizzato. Appena sotto la torre di guardia del castello si trova il borgo antico di Rocca Calascio, con il Rifugio della Rocca che ospita un albergo diffuso, con ristorante e bar. Le camere sono state recuperate restaurando gli antichi ruderi del borgo e oggi sono comode sistemazioni, arredate secondo lo stile caratteristico del luogo. Un posto imperdibile per un soggiorno all’insegna del romanticismo, circondati dallo spettacolare paesaggio del Parco Nazionale del Gran Sasso nel cui territorio è incluso.

Tra le altre proposte per San Valentino 2019 segnaliamo:

A cura di Valeria Bellagamba