Home Eventi Mostre del 2019: i grandi eventi da non perdere

Mostre del 2019: i grandi eventi da non perdere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:20
CONDIVIDI
mostre del 2019
Palazzo Reale a Milano (iStock)

Mostre del 2019: i grandi eventi da non perdere. Tutto quello che c’è da sapere per gli appassionati di arte e cultura.

Con l’inizio del nuovo anno prendono il via anche i grandi eventi culturali, tra manifestazioni, eventi e mostre. In primo luogo ricordiamo Matera Capitale Europea della Cultura 2019, il prestigioso riconoscimento per l’affascinante Città dei Sassi che durante l’anno sarà animata da tanti eventi, che avranno inizio il 19 gennaio 2019 per terminare il 19 dicembre 2019.

Poi ci sono le mostre da vedere in questo 2019, con tante iniziative imperdibili in lungo e largo per l’Italia, su tutte quelle dedicate al genio di Leonardo Da Vinci di cui quest’anno si ricorrono i 500 anni dalla morte. Un evento che sarà celebrato in tutto il mondo e che vedrà l’Italia e in particolare la città di Milano tra le protagoniste.

Mostre del 2019: i grandi eventi dell’anno

Ecco le principali mostre del 2019 da vedere nel corso dell’anno. Tanti appuntamenti interessanti da segnare in agenda, in particolare le iniziative dedicate a Leonardo Da Vinci nei 500 anni dalla morte.

Mostre 2019 a Milano

La città di Milano sarà tra le città italiane protagoniste dell’arte e della cultura nel 2019. A Milano, infatti, si svolgerà la maggior parte delle iniziative per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, con mostre dedicare e aperture straordinarie. È nel capoluogo lombardo, infatti, che il genio di Leonardo ha lasciato le sue testimonianze più significative, dal Cenacolo vinciano alle straordinarie invenzioni custodite al Museo della Scienza e delle Tecnologia, a lui dedicato. Le celebrazioni dedicate a Leonardo partiranno il 2 maggio, giorno della sua morte, e dureranno fino al gennaio 2020. In questa data verrà riaperta la Sala delle Asse del Castello Sforzesco, dove si potranno ammirare, dopo anni di lavori e restauri, le straordinarie tempere a tema naturalistico dipinte da Leonardo intorno al 1498. Inoltre, le sale del Castello Sforzesco saranno sede di altri due progetti: nella Cappella Ducale si terrà, dal 16 maggio al 18 agosto 2019, la mostra Leonardo e la Sala delle Asse tra Natura, Arte e Scienza, per approfondire le relazioni iconografiche e stilistiche tra le decorazioni artistiche della Sala delle Assi e la cultura figurativa di altri maestri di ambito toscano, dei Paesi d’Oltralpe e della stessa Milano; mentre dal 2 maggio 2019 al 2 gennaio 2020, la Sala delle Armi ospiterà un percorso multimediale con un viaggio spazio-temporale nella Milano rinascimentale di Leonardo, facendo rivivere la città così come doveva apparire al genio toscano. Ricco programma anche alla Biblioteca Ambrosiana, con ben quattro mostre dedicate soprattutto al Codice Atlantico, fino a gennaio 2020. Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia espone, già dallo scorso luglio e fino al prossimo ottobre, una interessante selezione di macchine realizzate seguendo i disegni di Leonardo, insieme ad una sezione dedicata agli affreschi di pittori lombardi del XVI secolo concessi dalla Pinacoteca di Brera.

Non solo Leonardo. Altri eventi importanti attendono gli appassionati d’arte a Milano. Tra le mostre che si terranno nel 2019 a Palazzo Reale, segnaliamo: “PAOLO GRASSI. Senza un pazzo come me, immodestamente un poeta dell’organizzazione…”, dal 26 gennaio al 24 marzo, mostra a 100 anni dalla nascita di Paolo Grassi, fondatore nel 1947 del Piccolo Teatro, insieme a Giorgio Strehler e Nina Vinchi. Con una selezione di fotografie sulla sua biografia, gli incontri illustri, i viaggi e le tournée, la storia personale e il rapporto con Strehler, il confronto con la politica, fino ad una selezione degli accadimenti in Italia e nel mondo di quel periodo; la monografica sul pittore Antonello da Messina, dal 21 febbraio; la mostra “Jean-Auguste-Dominique Ingres. La vita artistica al tempo dei Bonaparte”, che partirà il 9 marzo; poi una grande mostra dedicata a Giorgio De Chirico, dalla fine di settembre; infine l’esposizione dedicata ai Preraffaeliti, da giugno a ottobre 2019.

Alla Fondazione Prada, dal 6 aprile ad agosto 2019, un nuovo progetto per il Podium, il Deposito e gli spazi esterni, realizzato da Lizzie Fitch (Usa, 1981) e Ryan Trecartin (Usa, 1981). Un’installazione multimediale di grandi dimensioni che rappresenta il primo risultato di un processo creativo iniziato alla fine del 2016 in cui i due artisti indagano il concetto di “nuova” terra promessa.

mostre del 2019
Galleria degli Uffizi a Firenze (iStock)

Mostre 2019 a Firenze

Insieme a Milano, Firenze sarà il centro delle iniziative dedicate a Leonardo Da Vinci. Agli Uffizi, nell’Aula Magliabechiana, già dallo scorso ottobre è stata inaugurata la mostra Il Codice Leicester di Leonardo da Vinci. L’Acqua Microscopio della Natura”, che ha riportato in Italia, per la seconda volta dopo l’esposizione del 1982, il prezioso manoscritto già noto come Codice Hammer.
Grazie al supporto multimediale Codescope, il visitatore può sfogliare le pagine del Codice su schermi digitali, accedere alla trascrizione dei testi e ottenere le informazioni sui temi trattati.  Inoltre, l’esposizione offre alcuni disegni originali e fogli presi da codici relativi a Leonardo e ai suoi studi di straordinaria importanza, come il Del moto et misura dell’acqua dalla Biblioteca Apostolica Vaticana, il famoso Codice sul volo degli uccelli, concesso in prestito dalla Biblioteca Reale di Torino. Infine, due preziosi bifolii del Codice Arundel della British Library, con rilievi del corso dell’Arno nel tratto fiorentino, dove sono indicate posizione e misure dei ponti allora esistenti. Il Museo Galileo ospiterà le mostre: “La Biblioteca di Leonardo” (maggio – settembre 2019) e “Leonardo e il moto perpetuo” (maggio 2020), in collaborazione con il Birkbeck College, University of London. A Palazzo Vecchio, nella prestigiosa Sala dei Gigli, si terrà la mostra “Leonardo e Firenze” dal 25 marzo al 24 giugno 2019. Mentre nell’ex refettorio di Santa Maria Novella si terrà la mostra Leonardo da Vinci e la botanica dal 13 settembre al 15 dicembre 2019.

A Palazzo Strozzi, dal 9 marzo al 14 luglio 2019, è da vedere la mostra “Verrocchio, il maestro di Leonardo”, sempre nell’ambito delle celebrazioni leonardesche. La mostra raccoglie per la prima volta straordinari capolavori di Andrea del Verrocchio, uno dei maggiori maestri del Quattrocento, insieme a fondamentali opere di artisti come Pietro Perugino, Domenico Ghirlandaio e ovviamente Leonardo da Vinci, il suo più celebre allievo. Sempre a Palazzo Strozzi, nella seconda parte l’anno è in programma, dal 3 ottobre al 19 gennaio 2020, la mostra Natalia Goncharova. Una donna e l’Avanguardia tra Gauguin, Matisse e Picasso”organizzata in collaborazione con la Tate Modern di Londra. L’esposizione celebra la grande artista russa Natalia Goncharova, figura centrale dell’Avanguardia della prima metà del XX secolo, attraverso oltre centocinquanta opere che pongono la sua poliedrica produzione di pittrice, costumista, illustratrice e scenografa a confronto con lavori di Paul Cézanne, Paul Gauguin, Henri Matisse, Pablo Picasso, Marc Chagall, Umberto Boccioni.

mostre del 2019
Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma (iStock)

Mostre 2019 a Roma

Tra le iniziative che apriranno l’anno nuovo a Roma, segnaliamo la mostra organizzata da studenti e studentesse dei licei della città in collaborazione con Studio Azzurro: “Testimoni dei testimoni. Ricordare e raccontare Auschwitz”, che aprirà il 27 gennaio, nella Giornata della Memoria al Palazzo delle Esposizioni. Alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea è in programma dal 7 marzo al 30 giugno 2019 la mostra “Picasso 1953-1973”, che ripercorrerà vent’anni della carriera del maestro. Il Maxxi ospiterà le mostre personali di due donne di generazioni diverse ma di fama internazionale: Paola Pivi, classe 1971, Leone d’Oro alla Biennale di Venezia nel 1999, presenterà un progetto site specific tra sculture, installazioni, performance e fotografie (4 aprile – 8 settembre 2019); Maria Lai, in occasione del centenario della nascita, con una vasta mostra dal titolo “Tenendo per mano il sole” (26 giugno 2019 – gennaio 2020).

Mostre 2019 a Napoli

Da non perdere nella città partenopea la mostra dedicata al pittore russo Marc Chagall, “Sogno d’Amore”, che si terrà dal 15 febbraio al 30 giugno 2019 presso la Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta. Un’esposizione con 150 opere attraverso la fiaba, il sogno, i ricordi e i paesaggi dell’arte visionaria del maestro. Da vedere anche la mostra che riapre al pubblico i depositi del Museo di Capodimonte, con oltre mille pezzi fra porcellane, sculture, arazzi e oggetti d’arredo, fino al 15 maggio 2019.

Mostre 2019 a Bologna

A Bologna, la Fondazione MAST espone una selezione di immagini di grande formato del fotografo tedesco Thomas Struth, con immagini dai siti industriali e di ricerca scientifica in tutto il mondo, come laboratori di ricerca spaziale, impianti nucleari, sale operatorie, piattaforme di perforazione; tutti luoghi solitamente inaccessibili al pubblico. La mostra è in programma dal 2 febbraio al 22 aprile 2019.

A cura di Valeria Bellagamba