CONDIVIDI
Carlotta Mantovan, primo Natale senza Frizzi
(Diva e Donna)

Carlotta Mantovan ha passato in famiglia il primo Natale senza il compianto Fabrizio Frizzi. La conduttrice ha spiegato di aver tratto la forza di andare avanti dalla figlia Stella.

L’ex modella e giornalista Carlotta Mantovan ha passato le prime festività natalizie senza il compianto marito Fabrizio Frizzi. Da quando il conduttore romano, padre della figlia Stella che nel 2018 ha compiuto 5 anni, se n’è andato, Carlotta sta cercando di superare il lutto ed ha trovato la forza di andare avanti grazie alla figlia. In questi giorni di festa la conduttrice non ha fatto mancare la serenità e la gioia tipica del periodo, regalandole un Natale che potesse ricordare.

Leggi anche -> Carlotta Mantovan a Domenica In ricorda Frizzi: la Venier in lacrime, piangono tutti

Leggi anche -> Portobello, Carlotta Mantovan: “Io e Antonella Clerici amiche vere”

Carlotta Mantovan: “Sono una mamma chioccia”

Nell’ultimo numero di ‘Diva e Donna‘ è possibile vedere una serie di scatti che ritraggono Carlotta Mantovan mentre passeggia in strada con la figlia. Nello stesso numero si leggono alcune dichiarazioni della conduttrice sul periodo che sta vivendo e sul rapporto che ha instaurato con Stella dopo la morte di Fabrizio Frizzi: “Da lei, non mi separo mai. Sono una mamma superchioccia… Dedico a Stella, tutto il tempo che posso. Da quando si sveglia a quando la accompagno all’asilo… A quando si addormenta”.

Un rapporto simbiotico quello tra mamma e figlia che ha dato a Carlotta una motivazione in più per cercare di superare il lutto. Il processo di ritorno alla normalità, però, passa anche attraverso il lavoro, fondamentale infatti l’appoggio di Antonella Clerici con cui conduce la nuova versione di ‘Portobello‘. Nelle dichiarazioni rilasciate recentemente a ‘Chi’, la Mantovan ha spiegato anche come ha affrontato con la figlia anche lo scomodo tema della morte del padre: “Le ho sempre parlato liberamente. Sarebbe difficile nascondere la nostra realtà, oltre che sbagliato. L’abbiamo sempre trattata come se fosse un’adulta. Rispondo anche a domande scomode. La vera difficoltà sta nel trovare la forza di farlo”.

Leggi le nostre notizie anche su Google News