CONDIVIDI
Corinaldo strage vittime
Le vittime della strage di Corinaldo

Corinaldo, strage al concerto di Sfera Ebbasta: chi sono le sei vittime, i loro nomi e le loro storie, erano lì soltanto per vedere un concerto.

Asia Nasoni, 14 anni, di Senigallia; Daniele Pongetti, 16 anni, di Senigallia; Benedetta Vitali, 15 anni, di Fano; Mattia Orlandi, 15 anni, di Frontone; Emma Fabini, 14 anni, di Senigallia, poi una madre di famiglia, Eleonora Girolimini, 39 anni, di Senigallia. Questi i nomi delle sei vittime della strage di Corinaldo. Quella che doveva essere un’occasione per i giovanissimi fan del trapper Sfera Ebbasta di divertirsi ed ascoltare la propria musica preferita si è trasformata in un dramma.

Per approfondire –> Corinaldo, strage al concerto di Sfera Ebbasta: 6 ragazzi morti, 120 feriti VIDEO

Nomi e storie delle sei vittime della strage di Corinaldo

Il bilancio potrebbe aggravarsi: sono decine e decine i feriti, forse duecento, sette sono quelli in coma farmacologico, che stanno lottando per la loro sopravvivenza. Un destino comune quello di queste giovani vite spezzate in maniera così violenta: erano accorsi per vedere dal vivo quello che è il fenomeno musicale dell’anno, la mamma deceduta probabilmente solo per accompagnare la figlia.

C’era Asia Nasoni, 14 anni appena: tesserata per l’Alma Juventus Fano, era una giovane promessa della ginnastica Artistica femminile, a lei ha rivolto un pensiero nelle scorse ore la campionessa azzurra della ginnastica, Vanessa Ferrari, impegnata nel Gran Prix 2018 di Padova. Benedetta Vitali, invece, era molto attiva su Instagram, nelle cui Stories aveva pubblicato un video della serata, pochi minuti prima della tragedia; ora il suo profilo è stato invaso da migliaia di messaggi di amici, conoscenti e gente comune. Schiacciato nella calca, ha perso la vita anche Daniele Pongetti: anche lui sui social appare sorridente, un ragazzo come tanti, che era andato a un concerto per divertirsi: figlio di un dipendente comunale, giocava a calcio nella As Senigallia ed era tifoso della Juve, amava Fedez e J-Ax. Emma Fabini era invece figlia del titolare di una parafarmacia di uno dei centri commerciali della zona. Infine, tra le giovani vittime, c’è Mattia Orlandi, che era arrivato da Frontone, in provincia di Pesaro Urbino, per vedere dal vivo il trapper. Morta anche la mamma Eleonora Girolimini: lascia 4 figli, tra cui la ragazza undicenne che aveva accompagnato alla Lanterna.

Leggi anche –> Sfera Ebbasta dopo la strage al concerto: “Ecco di chi è la colpa”

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News