CONDIVIDI

meteo dicembre 2018

Previsioni meteo dicembre 2018: torna l’Alta Pressione e aumentano le temperature

Gli esperti del meteo avevano annunciato che questa prima parte dell’inverno 2018 sarebbe stata instabile e caratterizzata da un’alternanza fra ondate gelide e aria più tiepida. Ma forse delle montagne russe delle temperature così ripide non se l’aspettavano neanche i meteorologi. Infatti dopo il gelo di questi giorni stando alle ultime previsioni a breve ci sarà un rialzo delle temperature di circa 12 gradi.

L’Italia al momento è spaccata in due: al Nord aria gelida che rende la giornata di venerdì 30 la più fredda in assoluto di novembre, al Centro e soprattutto al Sud aria tiepida per via dell’Alta Pressione che assicura un cielo soleggiato e fa salire il termometro. Poi progressivamente anche il Nord sarà investito dall’anticiclone e dicembre inizierà così sotto un’anomalo caldo.

Meteo, caldo anomalo a dicembre 2018

I meteorologi avevano ipotizzato che l’inizio di dicembre sarebbe stato piuttosto tiepido. Anzi, come più volte detto la prima parte dell’inverno 2018/19 sarà caratterizzata dall’alternanza fra ondate gelide e calde, in un clima complessivamente mite. Solo nella seconda parte dell’inverno ci scontreremo con il muro di gelo di Burian e solo allora avremo una prolungata ondata di freddo.

Leggi anche -> Previsioni meteo per il Ponte dell’Immacolata, Natale e Capodanno 2018

Da venerdì 30 novembre al Sud e in parte del Centro l’Alta Pressione inizierà a far sentire i suoi effetti. Ma sarà soprattutto nella prossima settimana, ovvero nella prima settimana di dicembre 2018 che quest’ondata di caldo sarà più intensa. Al meridione si potranno raggiungere perfino i 22 gradi, al centro nella grandi città come Roma e Firenze si toccheranno i 18 gradi. Su tutto il Centro e il Sud sono attesi rialzi termici compresi fra i 10 e 12 gradi, più contenuti al Nord. Il settentrione se la dovrà vedere principalmente con la nebbia, una delle più ostiche conseguenze dell’Alta Pressione in inverno. Le pianure del nord anche in pieno giorno si dovranno scontrare con questo fenomeno che renderà pericolosa la viabilità.

Ma prepariamoci poi all’ennesimo ribaltone del meteo, già perché intorno al 6 dicembre questa ondata di caldo anomalo finirà e lascerà il passo, proprio a ridosso del weekend dell’Immacolata a un ciclone che porterà pioggia su gran parte dell’Italia e farà nuovamente scendere il termometro portando le temperature a valori in linea con il periodo. La perturbazione proveniente dalla Scandinavia porterà temporali prima al Nord Ovest e poi progressivamente su tutta la Penisola sia nel giorno dell’Immacolata sia domenica 9 dicembre.