CONDIVIDI
Runa Moccia
(Facebook)

Si torna a parlare del caso della scomparsa di Runa Moccia, la 17enne di Asti: il padre Piero e l’appello a Papa Francesco, ipotesi fuga all’estero.

Nel corso della puntata odierna di ‘La Vita in diretta’, su Raiuno, si è tornati a parlare del caso della 17enne Runa Moccia, scomparsa ad Asti. Del caso vi abbiamo parlato nei giorni scorsi, quando il padre della ragazza, Piero, aveva lanciato un disperato appello. Insieme alla giovane è scomparso anche il fidanzato egiziano.

Per saperne di più –> Runa Moccia scomparsa da un mese: si cerca anche il fidanzato egiziano

Runa Moccia: l’appello al Pontefice e l’ipotesi di fuga all’estero

In collegamento con la trasmissione, ancora una volta, Piero Moccia, che è un uomo disperato e che cerca in tutti i modi di farsi forza di fronte alla sparizione nel nulla della figlia. “Mi faccio forza ma non ce la faccio”, ha detto oggi l’uomo, quindi ha fatto un appello: “Mi rivolgo a Papa Francesco, che è un uomo di cuore, perché faccia una preghiera per mia figlia Runa, sperando che sia ancora viva”. In trasmissione, si è parlato della possibilità che la ragazza sia andata all’estero, elencando la serie di difficoltà che avrebbero potuto incontrare: dall’assenza di documenti alla carenza di denaro.

“Fatti sentire, mi manchi tanto!”, ha infine detto papà Piero rivolgendosi alla figlia. L’uomo ha anche spiegato che quando ha chiesto alla giovane di inviargli un messaggio vocale, lei gli ha risposto di avere il microfono dello smartphone rotto. Questa sarebbe secondo l’uomo un’altra prova che Runa si è allontanata contro la propria volontà.

Leggi anche –> Runa Moccia: novità sul caso della giovane scomparsa ad Asti