CONDIVIDI
lucca-san-michele-foro-statua-smeraldo-arcangelo
iStock

La leggenda dello smeraldo incastonato nella Statua dell’Arcangelo sulla sommità della Chiesa di San Michele in Foro a Lucca

Se decidete di fare una vacanza a Lucca, sappiate che vi troverete davanti ad una città medioevale ricca di sorprese. Non solo a livello culinario (dovete assolutamente assaggiare i famosi Tordelli lucchesi) ma anche a livello architettonico. C’è infatti un interessante mistero che riguarda la chiesa di San Michele in Foro a Lucca.

Lucca, la Chiesa di San Michele in Foro e la statua dell’Arcangelo

La chiesa, situata sui resti del Foro Romano, si trova nel cuore di Lucca e la sua costruzione è avvenuta in diversi epoche quindi si sovrappongono stili diversi dal romanico al gotico dando così alla Chiesa un aspetto insolito. Sulla sommità della Chiesa di San Michele, sopra alla facciata a vela, si trova una statua dedicata all’Arcangelo Michele, immortalato nel momento in cui sconfigge il drago.

La leggenda dello smeraldo nella statua della Chiesa di San Michele in Foro

C’è però una leggenda interessante legata a questa statua. Si dice infatti che in alcune giornate particolarmente luminose dalla statua arrivi un bagliore verde particolare dovuto ad uno smeraldo incastonato nella statua.  La statua dell’Arcangelo Michele è realizzata in marmo mentre le ali sono fatte di metallo. A oggi non si sa il motivo per cui da questa statua si vede questo strano bagliore verde e numerose ricerche non hanno trovato traccia dello smeraldo. La Chiesa di San Michele in Foro però stupisce anche per altri motivi: la sua imponenza è infatti incredibile ed è l’unica sormontata da una statua così grande e imponente come questa. La Chiesa inoltre è situata nel cuore di Lucca e, in epoca romana, era al centro della vita pubblica e del foro cittadino.

Vacanze a Lucca: cosa vedere

Oltre alla statua di San Michele, sulla sommità dell’omonima chiesa, Lucca è una città molto interessante. Per farsi un’idea delle bellezze potete fare un giro delle mura della città e ammirarla da una posizione privilegiata. Due sono le torri più belle: quella dei Guingi con 7 querce sulla sommità e l’altissima Torre dell’Orologio, entrambe visitabili ad un prezzo modico.

Leggete tutte le nostre notizie su Google News

S.Marvaldi