CONDIVIDI
cicloturismo
Cicloturismo nelle Langhe (iStock)

Cicloturismo: i luoghi più belli da attraversare in bicicletta. Le piste imperdibili e i paesaggi da sogno.

La bicicletta è un mezzo di trasporto sempre più popolare. Molto utilizzata in città per spostamenti veloci in mezzo al traffico e per attraversare i centri storici chiusi alle auto, la bici sta diventando un mezzo molto amato anche per le vacanze e i viaggi. Pur senza avventurarsi nei lunghissimi percorsi da migliaia di chilometri molto popolari soprattutto tra i viaggiatori del Nord Europa, un numero crescente di persone, di tutte le età, porta la bicicletta in vacanza o intraprende viaggi direttamente in sella. L’apertura di nuove ciclovie e piste ciclabili sul nostro territorio sta invogliando sempre più persone al cicloturismo. Un modo per vivere il paesaggio a diretto contatto diretto con la natura, con ritmi rilassati e nel pieno rispetto dell’ambiente. La bici permette inoltre di raggiungere luoghi inaccessibili in auto o con altri veicoli.

La fine dell’estate è il periodo migliore per intraprendere un bel viaggio in bicicletta o partire per una pedalata di un weekend, mentre il clima si fa più mite e gentile e stare all’aria aperta è piacevole. Qui vi segnaliamo i luoghi più belli e imperdibili da attraversare in bicicletta, alla scoperta di paesaggi incantevoli, su  piste ciclabili, lungo sentieri poco conosciuti, passando per boschi, campagne, fiumi, laghi e centri storici. Panorami tutti da scoprire pedalando.

Cicloturismo: dove andare in Italia

Il turismo in bicicletta, o cicloturismo, è ormai è una consuetudine consolidata per molte persone. Giovani e meno giovani, gruppi di amici e famiglie viaggiano con la bicicletta o la portano con sé in vacanza per percorrere ciclovie e sentieri in mezzo alla natura. Un turismo rispettoso dell’ambiente e salutare, che permette di fare tanta attività fisica circondati da paesaggi stupendi. Un modo ideale per vivere la natura, ma anche i borghi e centri storici del nostro territorio. Un privilegio per noi italiani che possiamo ammirare paesaggi straordinari a due passi da casa. Qui vi segnaliamo i luoghi e i percorsi imperdibili per tutti gli amanti del cicloturismo.

Lago di Garda

cicloturismo
Ciclisti sul Lago di Garda (iStock)

Il Lago di Garda può essere definito il paradiso dei ciclisti. Numerosi, infatti, sono i tratti ciclabili sul perimetro del lago, tra i quali la Garda by Bike, la pista ciclabile nuova di zecca, inaugurata questa estate, con un percorso mozzafiato sospeso sul lago che sul versante lombardo va dal centro di Limone sul Garda e arriva fino a Capo Reamol, al confine con la provincia di Trento. Una pista percorribile anche di notte, grazie all’illuminazione a led e che fa parte di un più ampio progetto di una pista unica di 140 km sul Lago di Garda, attraverso le regioni di Lombardia, Trentino e Veneto. Altri tratti di piste ciclabili sono presenti intorno al lago, in Veneto e Trentino.

Parco del Mincio

Parco del Mincio (iStock)

Rimanendo in zona, un percorso di cicloturismo da non perdere è quello che attraversa il Parco del Mincio da Mantova a Peschiera del Garda. Poco meno di 40 km tutti da percorrere in bicicletta lungo le ciclovie e i sentieri che attraversano la riserva naturale, costeggiano il fiume Mincio, ville signorili, giardini e borghi incantevoli come Borghetto, paese che sorge su una chiusa sul fiume. Anche la città di Mantova, con il suo centro storico in pianura attraversato dal fiume e dai suoi canali, è da visitare in bicicletta. A settembre, poi, si tiene il Festivaletteratura.

Via Francigena Toscana

Via Francigena a Monteriggioni, Siena (Di Paulusburg, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Un altro percorso affascinante da attraversare in bicicletta è quello della Via Francigena, la lunga via di pellegrinaggio da Canterbury a Roma, che attraversa tutta la Francia e buona parte dell’Italia, con un proseguimento fino a Brindisi. L’antica via è stata ripristinata e oggi è percorribile a piedi e in bicicletta, lungo sentieri affascinanti che attraversano campagne, montagne e borghi storici. Paesaggi incantevoli che potete ammirare solo da questa prospettiva. Uno dei tratti più affascinanti di questo percorso di 1.600 km è quello che attraversa la Toscana: 380 km nel territorio di 38 Comuni per un totale di 15 tappe affascinanti, con numerose strutture ricettive lungo il percorso. I tratti più impervi richiedono una bicicletta attrezzata, ma in genere sono sentieri di campagna facilmente percorribili.

Vie delle Langhe e Roero

Neive, Langhe (SurkovDimitri, iStock)

Il suggestivo territorio delle Langhe e Roero offre numerosi itinerari per il cicloturismo. Tra filari di vite e noccioleti, borghi storici, chiese e castelli, trovate diversi percorsi di differente difficoltà per andare alla scoperta di paesaggi incantevoli, con soste nei luoghi caratteristici, accompagnate da visite culturali e degustazioni per fare il pieno di energia. Percorsi ben delineati per atleti e amatori con indicazioni precisi su lunghezza, difficoltà, altimetria e tutte le informazioni utili. Dal sito web ufficiale di Langhe e Roero è possibile scaricare mappe e cartine topografiche.

Parco del Circeo

Sabaudia e Parco del Circeo, Lazio (iStock)

Scendendo più a sud lungo la Penisola italiana, un altro percorso imperdibile per tutti gli amanti della bicicletta è il Parco Nazionale del Circeo, a sud di Roma, che offre numerosi percorsi ciclabili immersi nella natura. Da attraversare in pianura la bella Sabaudia, con le sue lagune e aree naturali selvagge fino all’ampia spiaggia. In mountain bike i più esperti potranno salire sul promontorio del Monte Circeo, per ammirare il panorama mozzafiato a picco sul mare e l’Acropoli di Circei.

A cura di Valeria Bellagamba