CONDIVIDI
Sergio Ramos Maldini
Sergio Ramos (Getty Images)

Sergio Ramos, leggenda del Real Madrid, ha incontrato un’altra leggenda come Maldini e ha risposto così…

Quando sei una leggenda del calcio, si sa, anche le generazioni future ti vedranno come un mito, qualcuno da riverire pure se ha lasciato il calcio da tanti anni. Pure se queste generazioni future hanno vinto tutto e sono a loro volta delle leggende, come Sergio Ramos, capitano e bandiera del Real Madrid, che in maglia merengue e con quella della Nazionale ha vinto qualsiasi trofeo si possa vincere in carriera, dalla Liga alla Champions passando per Mondiale ed Europei. Ma Sergio Ramos, come tanti difensori della sua generazione, è cresciuto nel mito di Paolo Maldini, che fino al 2009, anno del suo ritiro (a 41 anni suonati, ndr), era considerato non a torto uno dei difensori più forti della storia. E lo sa bene anche Ramos, che ieri con il suo Real ha alzato l’ennesimo trofeo, anche se meno prestigioso di quelli che vince abitualmente: il trofeo Bernabeu, un’amichevole pre-campionato giocata proprio contro il Milan. E a consegnargli la coppa chi c’era? Proprio lui, Paolo Maldini, l’idolo di infanzia che è appena tornato al Milan da dirigente. Un piccolo sogno che si realizza per lui, come dimostra anche la sua reazione alla consegna della coppa.

Leggi anche — > Bonucci-Juve, la conferenza stampa: “Il Milan? Si è visto cosa non andava”

Sergio Ramos si inchina a Paolo Maldini al Trofeo Bernabeu: il video

Sergio Ramos Maldini
Sergio Ramos (Getty Images)

Nel video che vi proponiamo si vede benissimo il tributo di Sergio Ramos a Paolo Maldini. L’ex capitano rossonero gli dà in mano la coppa e lui per tutta risposta fa il segno di togliersi il cappello e di inchinarsi. Un bel riconoscimento ad un grande campione del passato, un gesto che anche in Spagna è stato accolto con simpatia e con grande rispetto nei confronti di un personaggio storico del mondo del calcio. “Sergio Ramos si inchina alla leggenda“, si legge sul Diario AS, che racconta anche come il ritorno di Maldini nell’organigramma rossonero potrà sicuramente essere utile a restituire al Milan un po’ di quel blasone appannato dagli ultimi risultati e dalle ultime vicissitudini. Di certo il modo giusto per cominciare questa nuova carriera da dirigente di Paolo Maldini.