CONDIVIDI

Una bambina di due anni è morta in spiaggia per aver ingoiato un acino d’uva.

Una terribile tragedia è avvenuta sulla spiaggia di marina di Lizzano, in provincia di Taranto, perchè una bambina di soli due anni è morta a causa di una insufficienza respiratoria dovuta ad un acino d’uva che non è riuscita ad ingoiare. La bambina si trovava sulla spiaggia libera di Lizzano con la mamma ed il papà e, approfittando di un attimo di distrazione dei genitori, aveva la sola intenzione di compiere una piccola marachella ma, purtroppo, l’ingenuo gesto ha portato al drammatico epilogo.

Leggi anche —> Torino, bambina di 10 anni in ospedale perchè denutrita: indagati i genitori

La bambina di due anni ha addentato un acino d’uva ed è morta per insufficienza respiratoria

I genitori della bamba di due anni non hanno notato il gesto fatto dalla piccola quando questa, impadronitasi di un succulento grappolo d’uva, ne ha preso un acino per mangiarlo. La bambina, a causa della tenera età, non si è resa conto della pericolosità del suo intento ed ha ingoiato il chicco nella sua interezza. La piccola trachea, però, non poteva reggere la grandezza di un intero acino al suo interno e la bamba ha immediatamente iniziato a sentirsi male. I genitori, avendola vista entrare in debito d’ossigeno, hanno subito allertato i soccorsi, i quali sono giunti velocemente sul posto dal lido Conca del Sol, il più vicino all’appezzamento di spiaggia libera dove la famiglia si trovava.

Leggi anche —> Bambina morta a 4 anni dopo incidente: deceduto il papà, grave la mamma

La bamba, però, aveva già iniziato a diventare cianotica ed il primo soccorso dato dai paramedici di Conca del Sol non ha migliorato la situazione. Nel frattempo è giunta sul posto un’ambulanza che ha trasportato la piccola al più vicino presidio sanitario, l’ospedale Santissima Annunziata di Taranto, ma le sue condizioni apparivano ormai troppo gravi. La bambina, infatti, si è spenta poco dopo il suo arrivo nella struttura sanitaria.

Marta Colanera