CONDIVIDI
(Websource)

Una bambina di 10 anni è stata ricoverata in ospedale a Torino perchè affetta da disturbi alimentari ed attacchi di panico ma i genitori l’hanno portata via contro il parere medico e, per questo, sono ora sotto indagine.

Una bambina di 10 anni è stata ricoverata presso l’ospedale Regina Margherita di Torino a causa del forte malessere di cui è caduta vittima. La bambina, infatti, soffre da alcuni mesi di disturbi alimentari e di attacchi di panico così il personale della struttura ha avviato, come da normale prassi, dei controllo per poter escludere il coinvolgimento dei genitori per i malesseri della figlia. Quando, però, si è palesata l’ipotesi che la bambina potesse aver subìto maltrattamenti i genitori hanno preso la figlia portandola via dalla struttura, nonostante il parere medico fosse contrario.

Leggi anche —> Bambina morta a 4 anni dopo incidente: deceduto il papà, grave la mamma

La bambina di 10 anni affetta da gravi disturbi alimentari è stata trasferita in una struttura privata

Dopo essersi allontanati dalla struttura ospedaliera Regina Margherita di Torino contro il parere dei medici, dicendo “Qui non migliora”, i due genitori si sono diretti presso una clinica privata. La procura ordinaria, però, avvertita della situazione dal personale ospedaliero, ha aperto un fascicolo dove ha inscritto nel registro degli indagati i genitori della bambina con l’accusa di maltrattamenti. La Procura dei Minori, che si sta occupando del caso, non ha rilasciato alcuna dichiarazione chiarificatrice sulla questione: “E’ una vicenda delicatissima”, è stato il commento del procuratore Anna Maria Baldelli. L’avvocato della famiglia, Jolanda Noli, ha invece rilasciato una dichiarazione esaudiente su quello che è il pensiero dei genitori: “I miei assistiti hanno agito nel loro diritto e nell’interesse della bimba, prendendosi cura di lei come hanno sempre fatto. Non c’è stata nessuna fuga, nè tantomeno nessun ‘rapimento’. La piccola è stata portata nella struttura migliore d’Italia per la cura dei disturbi del comportamento alimentare e le sue condizioni migliorano”, ha riferito il legale. La bambina, che ora si trova in una struttura specializzata, è stata portata presso il Regina Margherita di Torino ad Ottobre ed è apparsa, sin da subito, denutrita e affetta da ripetuti attacchi di panico e per questo motivo era stata trasferita nel reparto di Neuropsichiatria infantile.

Marta Colanera