CONDIVIDI
Guida della Norvegia Isole Lofoten
Isole Lofoten (iStock)

Dove andare quando fa troppo caldo. Le mete ideali per le vacanze di chi preferisce il fresco alla calura

Se il caldo non lo sopportate più e state sognando un rigenerante fresco, allora fate le valigie e prendete un aereo verso alcune delle destinazioni selezionate proprio per voi che detestate la calura. La cosa più semplice – per modo di dire – è andare letteralmente dall’altra parte del mondo, ovvero nell’emisfero opposto al nostro dove ora mentre da noi è estate, da loro è inverno.

Ma se volete restare in Europa ci sono buone possibilità che troviate un posto fresco o almeno meno caldo di quello che è in questo periodo il Mediterraneo. Ma attenzione quando le ondate di caldo sono così forti anche nell’estremo nord, ovvero nel Circolo Polare Artico il termometro sale inesorabilmente raggiungendo i ragguardevoli 30 gradi e in Lapponia, poco più in basso, dove si trova la casa di Babbo Natale a Rovaniemi perfino le renne si tuffano in mare o nei fiumi in cerca di refrigerio.

Leggi anche -> Caldo record in Lapponia: le renne di Babbo Natale si tuffano in acqua

Dove andare quando fa troppo caldo

Al di là di brevi ondate di calore il Nord Europa è sicuramente una valida opzione per sfuggire al caldo dell’estate. Nella stagione estive generalmente nei Paesi Scandinavi non si va oltre i 24 gradi di massima e le minime sono intorno ai 10 gradi. Queste temperature sono molto indicative perché il clima cambia completamente da una zona all’altra (dal clima tipicamente continentale a nord, a quello baltico sud-orientale a quello meridionale a quello della costa). Male che va sentirete più freddo. Mica male per chi cerca di sfuggire al caldo, no? Oppure dovete andare in Paesi in prossimità del Circolo Polare Artico come l’Alaska.

Valido ovviamente andare nell’emisfero opposto al nostro, sebbene questo non sia proprio un viaggio dell’ultimo minuto. Magari è una meta da tenere a mente per la prossima estate.

NORVEGIA

dove andare in estate

In Norvegia dalla capitale Oslo a Tromso potrete godere di un clima molto fresco se non propriamente freddo durante l’estate. Ad Oslo avrete ad agosto massime che di media non superano i 23 gradi e minime intorno ai 12 gradi. Considerando che d’inverno il termometro scende abbondantemente sotto lo zero e visitare una città con neve e gelo è molto impegnativo andarci in estate è un’ottima soluzione. Bergen, la seconda città norvegese, si trova sulla costa occidentale quella più esposta alle correnti del mare e alle perturbazioni. In estate le massime non arrivano a 20 gradi. Salendo sulla costa occidentale verso nord le temperature diminuiscono ulteriormente. Alle Isole Lofoten troverete una natura impetuosa e bellissima e un termometro molto in basso pure in piena estate. La costa settentrionale, a Capo Nord, è ancora più fredda con massime non superiori ai 12 gradi in agosto. La Lapponia è la parte della Norvegia più fredda (d’inverno si scende sotto i 50 gradi), la media in agosto di 15 gradi, ma non è raro che si arrivi perfino a toccare i 30 gradi.

Leggi anche -> Norvegia cosa vedere e fare

Leggi anche -> Dove e quando vedere l’aurora boreale

ISLANDA

L’Islanda è il paese della Natura dove rifarvi gli occhi di fronte all’immensità di Madre Natura. Visitarla in inverno è piuttosto proibitivo quindi andarci d’estate è la scelta migliore. Considerate che è un Paese freddo data la latitudine ed è esposto ai venti freddi del Polo, ma ha anche a mitigare il gelo le correnti del Golfo e quelle dell’oceano. La zona settentrionale è quella più fredda.
L’Islanda è il paese dei ghiacci – in inglese non a caso è iceland, ovvero terra di ghiaccio – quindi se cercate refrigerio è senz’altro il posto giusto. E’ anche la terra del fuoco visto che l’attività geotermica produce fonti di acqua calda e termale. Scordatevi i bagni al mare: le acque sono gelide tutto l’anno. Nella capitale Reykjavik la massima ad agosto è intorno ai 14 gradi e la minima sotto i 10. E se cercate ancora più freddo vi basterà salire su una montagna: la neve anche in estate la troverete ad appena 700 mt di altitudine.

Leggi anche-> Islanda: cosa vedere e cosa fare

ISOLE SVALBARD

Le Isole Svalbard fanno parte della Norvegia, ma si trovano ancora più in alto, nel mar Glaciale Artico a poca distanza dal Polo Nord. Se volete l’inverno anche in piena estate questo è il posto che fa per voi: la media di temperature in estate è di 6 gradi. Questo è il regno dell’orso bianco è un luogo in cui è la Natura a farla da padrone e ammirarla è un privilegio. Ma nel piccolo villaggio di Longyearbyen durante l’estate sono organizzati concerti, spettacoli, ci sono locali alla moda e perfino il ristorante di sushi più a nord del mondo.

Leggi anche -> Isole Svalbard, un paradiso naturale

ALASKA

E’ molto lontano da noi l’Alaska, quindi per pianificare un viaggio vi servirà un po’ di tempo. Ma avete una certezza: sebbene non sia nell’altro emisfero anche d’estate potrete godervi freddo e fresco quanto ne volete. Si trova infatti nel circolo polare artico e la parte settentrionale di questo Stato, il 49esimo degli Stati Uniti, è la più fredda, qui il clima è anche subartico, è la zona della turndra. Man mano che si scende le temperature salgono. La capitale Anchorage si trova invece a Sud in un golfo che la ripara dalle correnti gelide. Qui d’estate le temperature non superano i 20 gradi.

Leggi anche -> Alaska, lo spettacolo dell’aurora boreale

NUOVA ZELANDA

Spostandoci nell’emisfero opposto al nostro in Nuova Zelanda quando da noi è piena estate lì è pieno inverno. Potrete quindi godere di una natura maestosa, neve in abbondanza e se siete fortunati potrete ammirare in mare le balene. La Nuova Zelanda è divisa in due isole: del nord e del sud. In quella del Nord, quella dove si trova Auckland, il clima è più mite e in agosto, ossia in inverno, la massima arriva a 15 gradi e la minima. Nella capitale Wellington che si trova sullo stretto il clima è un po’ più rigido di un paio di gradi. In questa parte del Paese si trovano delle montagne, in cui  è possibile sciare e delle nevi perenni. Nell’Isola del Sud il clima è più freddo in questo esposto ai venti: le temperature si aggirano intorno ai 10 gradi di massima in agosto.

Leggi anche -> Nuova Zelanda cosa vedere e cosa fare