CONDIVIDI

caldo luglio 2018

Il ministero della Salute lancia l’allarme per le ondate di calore che ci saranno nei prossimi giorni. Le previsioni meteo confermano: ancora caldo

L’Italia, e anche tutta l’Europa, boccheggiano per il gran caldo. L’anticiclone africano domina il Continente facendo schizzare in alto i termometri: si registrano valori altissimi e al di sopra della media pressoché ovunque. E non c’è pace nemmeno la notte: le minime infatti sono tipiche dei climi tropicali essendo superiori ai 23 gradi.

Leggi anche -> Lapponia super caldo: le renne di Babbo Natale al mare

Questo clima che sta arroventando l’Europa fortunatamente finirà. E la sua fine decreterà anche la fine dell’estate. Non che non ci saranno più belle giornate di sole per il resto del mese di agosto, ma si alterneranno a temporali e il clima sarà generalmente più fresco, ossia con massime che non supereranno i 30 gradi. Tutto ciò avverrà a ridosso di Ferragosto, in quella che è stata già definita la ‘Burrasca di Ferragosto’. Qualche strappo al dominio dell’Anticiclone lo avremo però già prima fra venerdì e sabato quando nuclei di aria fresca proveniente dai Balcani riusciranno ad insinuarsi portando temporali al Centro e al Sud che rinfrescheranno almeno temporaneamente l’aria.

Leggi anche -> Previsioni agosto: bye bye estate con la Burrasca di Ferragosto

Caldo in aumento: le città da bollino rosso

Ma prima della burrasca di Ferragosto ci sarà ancora da soffrire e parecchio il caldo. A preoccupare oltre al termometro, è l’afa che diventerà ancora più soffocante con rischi concreti per la salute. Il Ministero della Salute ha diramato i bollettini sulle ondate di calore lanciando l’allarme per giovedì 2 agosto per ben 19 città. Mercoledì 1 agosto sarà con ogni probabilità la giornata più calda di tutta l’estate soprattutto per via dell’afa che aumenterà la sensazione di caldo percepita di almeno 2/3 gradi. Così a Roma, Bolzano, Firenze e Bologna – le città più calde d’Italia – dove mercoledì sono attesi 37 gradi, i gradi percepiti saranno 40.

Le città per le quali il Ministero della Salute ha diramato l’allarme livello 3, ossia l’ondata di calore con elevato rischio per la salute, per il giorno giovedì 2 agosto sono: Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Milano, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Viterbo.