CONDIVIDI

caldo record in europa

Meteo europa, caldo record a Londra, Berlino, Stoccolma. In Lapponia bagno nel mar Baltico

Se pensavate di fuggire dalla canicola di caldo che attanaglia l’Italia andando a cercare refrigerio nel Nord Europa, magari in Lapponia o addirittura nel circolo polare artico, rivedete i vostri piani. Infatti tutta l’Europa è rovente con temperature così alte che non si registravano da decenni o addirittura mai registrate da quelle parti. Da un paio di settimane la colonnina di mercurio si è alzata vertiginosamente nel Nord Europa a causa dell’espansione dell’anticiclone africano che prima di giungere da noi ha investito tutta la parte settentrionale del nostro continente.

Leggi anche -> Meteo è la settimana più calda dell’estate

Leggi anche -> Meteo agosto 2018: finisce l’estate

Temperature record in Europa: le città più calde

Negli ultimi giorni si sono registrate nella zona centro-settentrionale dell’Europa valori più alti di 7/8 gradi rispetto alla media. Un vero record e un flagello per gli abitanti ben poco abituati a temperature così elevate. Negli ultimi giorni il termometro ha segnato: Stoccolma ed Helsinki 34 gradi, 38 gradi a Berlino, Amsterdam e a Londra, 36 gradi a Parigi. E ancora più choccanti sono i valori registrati al Circolo Polare Artico dove la massima ha toccato i 30 gradi e poco più in basso in Lapponia, lì dove c’è la Casa di Babbo Natale, i gradi sono stati 34 tanto che gli abitanti si sono tuffati nel mar Baltico per cercare un po’ di refrigerio.

La Gran Bretagna ha superato il suo record nazionale di 38.5 gradi. A Londra nella prestigiosa associazione sportiva Marylebone Cricket per la prima volta nella storia si è dispensato i soci dall’indossare il gilet della divisa.

L’ondata di caldo perdurerà ancora diversi giorni con temperature al di sopra della media, poi finalmente dovrebbe arrivare una perturbazione atlantica che scaccerà via l’anticiclone africano e il termometro finalmente scenderà. I primi a beneficiare dell’aria fresca dell’Atlantico saranno i britannici poi dopo qualche giorno anche la Scandinavia e il resto dell’Europa centro-settentrionale tornerà a valori in linea con il periodo.