CONDIVIDI

 

sciopero ryanair luglio 2018Sciopero di Ryanair 25 e 26 luglio 2018: cosa fare se il vostro volo è stato cancellato, come chiedere il rimborso

Lo sciopero di Ryanair del 25 e 26 luglio è il più grande della storia della compagnia irlandese. In 32 anni non era mai successo che venisse indetto uno sciopero di queste dimensioni con ben quattro Paesi coinvolti (Italia, Spagna, Portogallo e Belgio) e con circa 600 voli cancellati e 50 mila passeggeri a terra.

Leggi anche -> La procedura per chiedere il rimborso Ryanair

La Ryanair dall’autunno scorso sta vivendo una situazione di tensione con il personale. Il riconoscimento dei sindacati come interlocutori per i lavoratori non è bastato: i dipendenti sono sul piede di guerra perché le loro richieste non sono state accettate (qui i motivi dello sciopero e del contendere). Si prevede un autunno caldissimo se la situazione non si sbloccherà.

Per questo grande sciopero la Ryanair ha reso noto di aver contattato tutti i passeggeri coinvolti inviando una mail o un sms e avvertendoli così del volo cancellato. Ma cosa fare se il proprio volo è stato cancellato?

Volo cancellato per sciopero Ryanair: cosa fare?

Nel regolamento di Ryanair di cui potete prendere visione visitando il sito della compagnia c’è scritto che se il volo è cancellato per cause eccezionali indipendenti dalla volontà della compagnia il rimborso non può essere richiesto. Negli esempi su quali siano questi eventi eccezionali rientra anche lo sciopero. In questo caso però essendo stata la protesta del 25 e 26 luglio 2018 annunciata con molto anticipo il rimborso è un’alternativa offerta da Ryanair.

Se siete fra i passeggeri italiani che sono rimasti a terra per lo sciopero la prima cosa da fare è chiedere a Ryanair di essere riprotetti su un altro volo. La compagnia vi offrirà il primo volo disponibile nelle stesse condizioni e con la stessa destinazione di quello che è stato cancellato.

Se non gradite questa opzione chiedete il rimborso del biglietto. Per farlo vi occorre il numero della vostra prenotazione dopo di che andate sul sito di Ryanair e compilate il modulo. Se la prenotazione riguarda più persone compilate un modulo soltanto per tutti i passeggeri inclusi nella prenotazione.

A questo punto, se avete scartato la riprotezione su un altro volo Ryanair e siete in attesa del rimborso, non vi rimane che programmare nuovamente il vostro viaggio. Per risparmiare seguite questi trucchi che abbiamo segnato in questo indispensabile vademecum.