Home Dove, come e quando Sciopero Ryanair 25-26 luglio: i voli cancellati

Sciopero Ryanair 25-26 luglio: i voli cancellati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:57
CONDIVIDI

sciopero ryanair

Il 25 e 26 luglio 2018 il grande sciopero della Ryanair. Oltre 600 i voli cancellati: come sapere se il proprio volo è stato cancellato

Sarà il più grande sciopero della storia di Ryanair e lascerà a terra circa 50 mila passeggeri. Una protesta che travalicherà i confini nazionali e vedrà con le braccia incrociate il personale di bordo e di terra di Belgio, Spagna, Portogallo e Italia. Il 25 e il 26 luglio prossimi saranno due giorni da ricordare per la compagnia irlandese e anche per tutti quei passeggeri che vedranno il loro volo cancellato.

Leggi anche -> Volo cancellato per sciopero Ryanair: cosa fare

Le acque in casa Ryanair sono piuttosto agitate ormai da un anno. Gli scioperi dello scorso autunno avevano portato la compagnia a riconoscere i sindacati come interlocutori, ma le richieste fatte per i lavoratori e ribadite nei recenti incontri di Dublino non sono state accettate dai vertici dell’azienda.

Leggi anche -> Sciopero Ryanair 25 e 26 luglio: i motivi della protesta

La mancata accoglienza delle rimostranze ha messo sul piede di guerra i dipendenti. E anche al di fuori degli scioperi sono diversi i voli cancellati nelle ultime settimane ‘per mancanza di personale’. Ad agosto non potranno verificarsi scioperi – stando alle regole europee – e quindi si prevede un autunno caldissimo per Ryanair.

Voli cancellati per sciopero 25-26 luglio Ryanair

Lo sciopero della Ryanair in Italia prenderà il via alle ore 00.01 del 25 luglio e terminerà alle 23.59. Proseguirà per altre 24 ore in Spagna, Portogallo e Belgio. Si prevede che saranno circa 600 i voli cancellati (200 da e per la Spagna, 50 da e per il Belgio, 100 da e per il Portogallo, il restante da e per l’Italia). Le ripercussioni saranno ovviamente non solo nei Paesi in cui è scattata la protesta, ma in tutto il network Ryanair. Si presume che saranno 50 mila i passeggeri che resteranno a terra.

Ryanair ha già contattato il 18 luglio tramite mail o sms i viaggiatori il cui volo è stato cancellato. Si presume quindi che chi non è stato contatto volerà regolarmente. Ma per maggior sicurezza potete controllare qui quali voli sono stati cancellati e quali invece partiranno.

La compagnia assicura che i passeggeri il cui volo è stato cancellato saranno riproiettati su un altro volo o gli verrà offerto il rimborso completo del biglietto.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMeteo, estate 2018: quando finisce il caldo
Articolo successivoAttacco con l’acido contro un bambino di 3 anni in un supermercato
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.