CONDIVIDI
FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images

Arriva sull’Italia l’Anticiclone Africano temperature bollenti su tutta Italia. Fino a quando durerà

Gli esperti del meteo avevano previsto che questo weekend di metà luglio l’Italia sarebbe stato bollente. E così sta avvenendo. Già da oggi le temperature si stanno alzando e l’afa fa sentire i suoi effetti. D’altronde la bolla d’aria caldissima che staziona sul deserto del Sahara dove ha raggiunto i 53 gradi soffia su di noi per via dell’espansione dell’anticiclone africano.

Sarà quindi un weekend caldissimo con massime in netto aumento e anche le minime subiranno un rialzo, fortunatamente meno intenso. A sentire particolarmente gli effetti di questa ennesima ondata dell’anticiclone africano, rinominato Minosse, sarà soprattutto il Sud e le isole maggiori dove le temperature arriveranno a 40 gradi. Ma anche altrove si soffrirà il gran caldo. Il Ministero della Salute ha diramato gli avvisi sulle ondate di calore ed ha lanciato l’allarme livello 1 per 10 città e l’allarme livello 2 per 7 città per la giornata di domenica 16 luglio, il giorno più caldo probabilmente del mese.

Leggi anche -> Ondata di caldo, temperature previste città per città

Ondata di caldo africano: quanto durerà

Una caratteristica di questa estate 2018 è l’instabilità. Come abbiamo visto finora si alternano ondate di caldo a incursioni perturbate che soprattutto al Nord hanno portato finora molte piogge. Anche questa volta ci troveremo in una situazione analoga, ovvero al gran caldo farà seguito un’ondata di maltempo. E c’è da ringraziare, non solo perché spezza il dominio dell’insopportabile afa, ma anche perché questa instabilità tiene a debita distanza la bolla di aria caldissima che si trova sul Sahara.

Domenica 15 luglio l’Italia sarà un forno: in Sicilia, in Sardegna e in Puglia si toccheranno i 40 gradi e nelle zone interne anche qualcosa in più. Al Nord su Lombardia e Piemonte si toccheranno i 33 gradi, in Emilia Romagna in 35, così come al Centro sul Lazio e Toscana. La nemica maggiore sarà l’afa che darà la sensazione ancora di maggior caldo.

Ma quanto durerà questa ondata di caldo? Fortunatamente poco. Dopo una domenica di passione già lunedì 16 al Nord l’azione perturbata proveniente dall’Atlantico spezzerà la cappa portando i primi temporali poi martedì 17 l’aria fresca atlantica scenderà al Centro e al Sud. Non ci saranno piogge, ma ci sarà un’aria decisamente più fresca e più piacevole.

Leggi anche -> Estate 2018, le previsioni meteo per agosto