CONDIVIDI

previsioni meteo estate 2018

Le previsioni meteo per il mese di luglio 2018. Molti fenomeni di instabilità e precipitazioni. L’estate non decolla

Che l’estate 2018 sarebbe stata meno torrida e calda di quella del 2017 ce lo avevano detto gli esperti fin da questo inverno. E di ciò avevamo sorriso contenti. Poi con il passare del tempo si è definita l’idea che sarebbe stata una stagione più fresca del solito. E ciò ci aveva lasciato un po’ perplessi. Ora che in estate ci siamo arriva la conferma che continuerà ad essere instabile e ricca di precipitazioni.

Ciò non significa che non ci saranno giornate caldissime, anzi, ma solo che ci sarà una continuo capovolgimento di fronte fra caldo e pioggia. L’Anticiclone delle Azzorre non riesce a stabilizzarsi così è preda delle ondate di maltempo atlantico come delle espansioni dell’anticiclone africano. A quanto pare l’ipotesi che il caldo vero e stabile lo avremo solo a settembre suona sempre più come vera.

Leggi anche -> Estate 2018, il vero caldo inizia a settembre

Leggi anche -> Estate 2018, meno calda del 2017: ecco perché

Leggi anche -> Estate 2018: i periodi più caldi di luglio, agosto e settembre

Luglio 2018: quando farà più caldo

Il mese di luglio è alle porte, ma che mese sarà? Caldo? Freddo? Torrido? Diciamo che inizierà in un modo e proseguirà in un altro e via discorrendo con questa alternanza. Il mese di luglio 2018 comincerà con un picco di caldo per via dell’anticiclone africano che espandendosi porterà il termometro a valori vertiginosi. Massime ovunque sopra i 30 gradi, con punte di 35 gradi nelle grandi città del Nord per via dell’afa, e nelle zone interne del Sud avremo fino a 37 gradi.

Da martedì 3 luglio però al Nord arriverà un’ondata di maltempo dall’Oceano Atlantico che spezzerà il dominio dell’Anticiclone con piogge anche intense che faranno scendere il termometro di diversi gradi. Intorno al 6/7 luglio la perturbazione interesserà anche il Centro e il Sud Italia. Il caldo torrido quindi ci lascerà ed aria più fresca che dominerà l’Italia assieme a possibili precipitazioni.

Questa situazione di instabilità andrà via via indebolendosi e intorno al 14 luglio si riaffaccerà una situazione di alta pressione che durerà qualche giorno. Qui potremmo avere nuovamente l’arrivo dell’anticiclone africano che farà rialzare le temperature, salvo verso la fine del mese un nuovo capovolgimento di fronte. Insomma, stando alle previsioni meteo mensili per luglio non c’è traccia di stabilità, ma di continui movimenti che rendono decisamente più frizzante quest’estate 2018.