CONDIVIDI

previsioni meteo estate 2018

Previsioni meteo per giugno ed estate 2018: torna il maltempo. Le previsioni su quando farà caldo

L’anticiclone africano si è espanso arrivando fino a noi e facendo salire, anzi schizzare, la colonnina di mercurio, tanto che oggi 11 giugno è stato definito il giorno più caldo del mese. Le temperature hanno raggiunto infatti oltre i 30 gradi in gran parte del territorio, tranne in quel Nord Ovest che continua ad essere fustigato dalle piogge.

In ogni caso se questo caldo vi ha fatto pensare che l’estate sia arrivata e soprattutto che resti, vi sbagliate. Già perché già da domani 12 giugno il termometro scenderà su valori più in linea con il periodo e verso giovedì e venerdì una forte perturbazione interesserà il nostro Paese con temporali intensi specie al Nord e al Centro.

L’estate 2018 sembra essere piuttosto pigra, ovvero l’anticiclone delle Azzorre fa fatica a restare e ad assicurarci bel tempo. E stando alle previsioni dei modelli stagionali del centro Europeo il vero caldo arriverà addirittura a settembre!

Leggi anche -> Estate 2018, previsioni per giugno, luglio e agosto

Quando scoppia il caldo nell’estate 2018

Gli esperti del meteo hanno previsto che l’estate 2018 sia più fresca di quella del 2017. E questo già di per sé è una buona notizia. Infatti le condizioni che si presentano quest’anno sono assai diverse da quelle dello scorso anno: dalla presenza del Nino, al ciclo solare, alla quantità di pioggia caduta nei mesi invernali (qui il dettaglio del perché  l’estate 2018 sarà meno calda di quella del 2017).

Quello che man mano che ci addentriamo nella stagione sembra prefigurarsi è un’estate sempre più variabile, ossia con un’alternanza di giornate molto calde a giornate più fresche a temporali. Volendo prendere in considerazione i modelli stagionali del Centro Europeo – essendo stagionali hanno una buona dose di errore -sembrerebbe che l‘estate sarà fresca e molto piovosa sul Nord Ovest, sulla Sardegna e in parte sulla Sicilia. Calda invece al Nord Est, sulle regioni adriatiche e al Sud, nella norma sulle regioni tirreniche. Ci saranno fiammate dell’anticiclone africano, mentre lento risulterà l’anticiclone delle Azzorre.

A settembre invece farà molto caldo con temperature più alte della norma del periodo, così come ad ottobre. Infatti esaminando i modelli del Centro Europeo sembra che i valori termici per il periodo estivo siano nella media (ad esclusione quindi delle fiammate africane) più bassi dei valori termici di settembre!

E a quanto pare tutta la fine del 2018 sarà su temperature più alte, con un inverno nella prima parte più caldo e solo da gennaio più freddo. Ma è decisamente presto per parlare di come sarà il tempo il prossimo inverno. Quel che sembra possibile è che sarà un settembre caldo, quindi se state valutando quando andare in vacanza, non scartate l’ipotesi settembrina!