CONDIVIDI

Previsioni meteo per fine giugno-inizio luglio. Arriva ondata di calore dall’Africa, temperature fino a 40 gradi

Che l’estate 2018 sia molto capricciosa ce ne siamo subito accorti. Dalla sua entrata ufficiale, ovvero appena pochi giorni fa abbiamo avuto piogge e sole, freddo e caldo. Nel giro di pochi giorni riesce a farci passare da 20 a 35 gradi, dai temporali al solleone. Gli esperti del meteo avevano avvertito che l’estate 2018 sarebbe stata molto diversa da quella del 2017 e che l’instabilità sarebbe stata una delle sua caratteristiche.

Nelle previsioni stagionali per l‘estate 2018 è emerso anche che avremmo avuto fiammate di caldo molto intenso, ossia la ciclica l’espansione dell’Anticiclone africano avrebbe interessato, come succede ormai sempre più frequentemente, anche il nostro Paese facendo così innalzare vertiginosamente la colonnina di mercurio.

A differenza però del 2017 in cui alle ondate di caldo africano facevano seguito condizioni di caldo ininterrotto, quest’anno alle fiammate faranno seguito periodi di caldo molto meno intenso e perfino periodi di tempo perturbato.

Leggi anche -> Estate 2018, sarà meno calda del 2017

Leggi anche -> Estate 2018: periodi più caldi di luglio, agosto e settembre

Leggi anche -> Estate 2018, il vero caldo inizia a settembre

Arriva ondata di caldo africano: temperature a 40 gradi

Come detto, le fiammate di caldo intenso, frutto dell’espansione dell’Anticiclone africano, quest’estate ci saranno, eccome. L’unica buona notizia è che prima e dopo avremo maltempo. In ogni caso la prima, vera ondata di super caldo sta per arrivare. Godiamoci dunque, questa settimana di tempo perturbato, di piogge e temperature piuttosto fresche, perché dal 1 luglio dovremo fare i conti con un termometro che arriverà a toccare i 40 gradi.

Da domenica 1 luglio, ma già da sabato 30 giugno, masse di aria calda si muoveranno dal deserto algerino salendo sul Mediterraneo dapprima al Sud e poi su tutta la Penisola. Da Nord a Sud avremo così termometri bollenti. Specialmente al meridione si registreranno punto di 39 gradi in Puglia, nelle provincie di Foggia e Taranto; 40 gradi nelle zone interne della Sicilia e della Sardegna; meglio nelle città di mare del Sud grazie alla brezza che stempererà il caldo come a Palermo e Napoli dove non si andrà oltre i 33 gradi.

Nelle grandi città invece del Nord non si potrà scappare dalla cappa di afa. L’umidità farà sentire ancora più caldo e il termometro segnerà senza appello 37/38 gradi a Torino, Milano, Padova, Bologna e Firenze. Poco meglio a Roma dove la massima sarà di 35 gradi. Ma ovunque non si troverà pace nemmeno di notte: infatti le minime non andranno mai sotto i 20 gradi. Una temperature considerata tipica delle ‘notti tropicali’.

Ma quanto durerà quest’ondata di caldo soprannominata Caronte? Purtroppo andrà avanti almeno 5 giorni, fino a circa giovedì 5 luglio ce la vedere con queste temperature torride. Ma da venerdì 6 luglio assisteremo ad un nuovo ribaltone del tempo. Infatti il primo weekend di luglio sarà sotto l’egida dell’instabilità e il termometro si abbasserà molto velocemente dandoci finalmente refrigerio dopo quasi una settimana di passione.