CONDIVIDI
terme libere in estate
Terme di Vulcano, Eolie (iStock)

Terme libere in estate: dove andare per cura del corpo e relax. Le idee di viaggio.

Non solo mare, l’estate è anche il momento per andare alle terme e farsi dei bei bagni curativi e rilassanti all’aperto, senza timore di prendere freddo. Se poi le terme sono in mare, tanto meglio, alla classica vacanza balneare unirete la proprietà delle acque termali, la cura del corpo e il relax. In Italia abbiamo una gran quantità di località termali in località bellissime, accessibili gratuitamente o pagando una piccola tariffa.

Qui vi proponiamo una rassegna imperdibile di terme libere dove andare questa estate in vacanza.

Terme libere in estate: dove andare in Italia

Vi proponiamo una selezione di località italiane bellissime e imperdibili che ospitano terme libere all’aperto, alle quali accedere gratuitamente, o pagando una piccola tariffa, e fare tutti i bagni che volete, immersi nelle acque dalle proprietà curative, per rigeneravi e rilassarvi. Alcune di queste località termali sono al mare, una combinazione perfetta per unire il relax delle terme alla tradizionale vacanza balneare. Ecco dove andare questa estate.

Terme di Vulcano, Eolie

terme libere in estate
Terme di Vulcano (Tripadvisor)

Sulla spettacolare isola di Vulcano, nell’arcipelago delle Eolie, è possibile fare il bagno in una piscina di fango all’aperto, perfetta per le ossa. Certo l’odore non è molto piacevole, per via delle acque sulfuree, ma il vostro corpo ringrazierà. Per accedere alla piscina naturale di fango si paga 5 euro. Poi ci si può tuffare nelle acque termali in mare della spiaggia delle Fumarole, riscaldate dal vapore sulfureo. Qui vi liberete dal fango. Per un relax completo in un ambiente naturale bellissimo.

Sorgeto a Ischia

terme libere in estate
Ischia, Sorgeto, (Wikipedia Commons)

Luogo meraviglioso con terme prestigiose è l’isola di Ischia, nel Golfo di Napoli, un vero e proprio sogno. Ischia offre uno scenario da sogno con la sua costa frastagliata a picco sul mare, le piccole spiagge, i borghi marinari e una vegetazione rigogliosa con fiori coloratissimi. Si tratta di una località esclusiva, con alberghi prestigiosi, spa e terme di lusso, ciò nonostante è possibile fare bagni in acque termali gratuitamente, grazie alle sorgenti in mare, accessibili a tutti. Una delle più famose è la sorgente termale di Sorgeto, una baia che offre un vero e proprio parco termale all’aperto, con vapori terapeutici e sauna all’aperto. La sorgente termale è in acqua, vicino alla riva di una spiaggia di sassi e rocce, alla quale si accede gratuitamente scendendo dal sentiero a scalette a ridosso della ripida parete rocciosa della costa. La spiaggia è libera e c’è anche una terrazza con stabilimento balneare e ristorante.

Famosa a Ischia è anche la spiaggia delle Fumarole, non lontano da Sorgeto, sulla costa meridionale dell’isola.

Lago Specchio di Venere, Pantelleria

terme libere in estate
Lago Specchio di Venere, Pantelleria (Thinkstock)

Nell’isola al centro del Canale di Sicilia, nel cuore del Mediterraneo, troviamo un ambiente da sogno. Stiamo parlando di Pantelleria, tra la Tunisia e la Sicilia, isola vulcanica di rocce scure e appuntite, coste frastagliate prive di spiagge, ma una natura dai colori stupefacenti e scorci di paesaggio mozzafiato. A Pantelleria non si fa il bagno al mare, nel Lago Specchio di Venere, un lago di acque turchesi e poco profonde, situato nella zona nord dell’isola, non lontano dalla costa e circondato da colline rocciose ricoperte del verde della vegetazione mediterranea. È il posto dell’isola dove si può fare un bagno in sicurezza e tranquillità, con accesso libero, ed è anche una sorgente termale. Il lago, infatti, occupa l’antico cratere di un vulcano e sulla sponda sud ha una sorgente termale di acque sulfuree molto calde, tra i 40° e i 50° di temperatura. Qui il fondale è fangoso, con fango nero-verdastro ricco di sostanze minerali e nutrienti. L’immersione in queste acque regala trattamento estetico completamente naturale. L’usanza dei bagnanti è quella di ricoprirsi di fango sul corpo (non sul viso) e poi fare a piedi il giro del lago lasciando essiccare il fango e poi tuffandosi in acqua.

Terme del Bullicame, Viterbo

Una località termale all’aperto molto prestigiosa e con accesso libero è quella delle Terme del Bullicame, a pochi chilometri da Viterbo. La località offre due vasche, una rotonda con acqua calda e una rettangolare con acqua fredda, da scegliere a seconda delle vostre preferenze. Il luogo ideale per rilassarsi. Tutta la zona dei dintorni di Viterbo offre terme all’aperto libere e gratuite o per le quali è richiesto il pagamento di una piccola quota per la pulizia e la manutenzione della zona. La sorgente del Bullicame alimenta anche le Terme dei Papi, con la grande vasca all’aperto, accessibile tutto l’anno, e lo stabilimento termale e a pagamento. Nelle vicinanze si trovano anche le terme delle Piscine Carletti. Non siamo al mare, ma non siamo nemmeno lontano da Roma e la città di Viterbo è molto bella.

Grotta delle Ninfe, Terme di Cerchiara

terme libere in estate
Grotta delle Ninfe, Terme di Cerchiara (TripAdvisor)

Tornando al Sud Italia, un’altra località molto bella, non lontano dal mare è quella delle Terme di Cerchiara, in Calabria, con la loro suggestiva Grotta delle Ninfe, dove si apre una pozza di acqua termale, tra le rocce ricoperte di verde di un piccolo canyon. L’accesso alla grotta è libero e gratuito. Nelle vicinanze, poi si trova la piscina a pagamento a 6 euro, dotata di stabilimento. La località si trova nel comune di Cerchiara Calabra ai piedi del Parco del Pollino e a circa 14 km da Villapiana Lido, località balneare affacciata sul Golfo di Taranto.

Terme di Saturnia, Manciano

terme libere in estate
Terme di Saturnia (Markus Bernet. Licenza CC BY-SA 2.5 tramite Wikimedia Commons)

Concludiamo con le terme libere per eccellenza, quelle di Saturnia, in Toscana, a Manciano, in provincia di Grosseto. Le terme sono famose per la loro cascata a terrazza di acqua sulfurea, davanti ad una vecchia casa in pietra, un Mulino, e per questo chiamate la Cascate del Mulino. L’accesso è libero e sempre aperto. Anche di notte si può fare il bagno qui. Si tratta di un luogo molto ambito e frequentato, quindi in estate e alla domenica bisogna arrivare presto sul posto. Il luogo è di grande bellezza paesaggistica, nelle vicinanze si trova lo stabilimento termale a pagamento con tutti i servizi e la spa. Da vedere nei dintorni il grazioso borgo di Montemerano.

Leggi anche –> Guida Blu 2018: il mare più bello d’Italia, le spiagge per l’estate

A cura di Valeria Bellagamba