ViaggiNews

Spiagge delle Eolie: dove andare sull’isola di Vulcano

venerdì, 28 aprile 2017

Isola di Vulcano vista da Lipari (Di andrea.pacelli – Flickr, CC BY-SA 2.0, Wikipedia)

L‘isola di Vulcano, antica Hierà (sacra), sorge a sud di Lipari ed è l’isola delle Eolie più vicina alla costa della Sicilia. La terza dell’arcipelago per dimensioni , con una superficie di 21 km², l’isola è famosa per i suoi fenomeni vulcanici, le spiagge nere e le terme con i fanghi naturali. Vulcano è prevalentemente rocciosa, con una costa frastagliata dove si aprono baie e grotte accessibili via mare. Su tutte la spettacolare Grotta del Cavallo o dell’Eremita, sulla costa nord-occidentale.

Poco più a nord della Grotta del Cavallo si trova un’altra baia dove si affaccia la bellissima Piscina di Venere, una piscina naturale con grotta a ridosso del costone roccioso di Capo Grosso.

Sulla parte nord-orientale troviamo Vulcanello, l’antico cratere di un piccolo vulcano, collegato al resto dell’isola da uno stretto istmo dove si affacciano Porto di Ponente e Porto di Levante. Su Porto di Levante si affaccia la Spiaggia delle Fumarole, bagnata da un mare blu intenso con acqua riscaldata dal vapore sulfureo. Vicino si trova la piscina naturale dei Fanghi di Vulcano, molto frequentata. La spiaggia è formata da sabbia e sassolini. Subito dopo la piscina dei fanghi  si trova molo del porto dove attraccano i traghetti per la Sicilia e le altre isole delle Eolie.

Spiaggia delle Fumarole, Vulcano (fab. CC BY 2.0, Wikicommons)

Sul Porto di Ponente sorge la spiaggia scura delle Sabbie Nere, una striscia di sabbia formata dai residui di pietra vulcanica che scintilla sotto i raggi del sole. La spiaggia nera si affaccia su un mare color smeraldo e cobalto, una baia circondata da rocce e vegetazione mediterranea. Qui ci sono tratti di spiaggia libera e stabilimenti balneari. Sulla spiaggia si affacciano hotel, resort e campeggi. Al largo della baia si staglia lo Scoglio delle Sirene. Sul Porto di Ponente c’è un approdo per barche.

Sulla costa meridionale di Vulcano sorgono altre due bellissime spiagge, raggiungibili più facilmente dal mare: la spiaggia del Gelso e dell’Asino.

La spiaggia del Gelso è una lunga striscia di grandi sassi neri levigati che si estende a ridosso della montagna ed è dominata dall’omonimo Faro del Gelso. Da qui si scorge la costa di Milazzo e nelle giornate limpide si vede anche il Monte Etna. La spiaggia è bagnata da un mare azzurro e trasparente. La spiaggia del Gelso si può raggiungere via terra percorrendo le curve e i tornanti della strada provinciale 178, che scende per circa 6 km dal centro abitato di Gelso, situata sulla piana del cratere principale.

Poco più a est sulla stessa costa si trova la Spiaggia dell’Asino, chiusa da Punta dell’Asino. È una baia suggestiva di sabbia nerissima con la montagna alle spalle dove spuntano ginestre e fichi d’india. Un luogo selvaggio ed elegante al tempo stesso, grazie agli stabilimenti balneari e alle strutture che fanno di questo luogo un ritrovo mondano, con tanto di pista da ballo. La spiaggia dell’Asino si raggiunge via terra scendendo un ripido sentiero che esce dalla provinciale 178 prima di raggiungere la spiaggia di Gelso.

Spiaggia dell’Asino, Vulcano, Eolie (TripAdvisor)

Per le altre spiagge bellissime delle Eolie, vi ricordiamo quelle sulle isole di Lipari, Salina e Panarea.

VIDEO: Vulcano, Eolie

Tags:

Altri Articoli Interessanti: