CONDIVIDI

previsioni meteo estate 2018

Le previsioni meteo per l’estate 2018. Il dettaglio delle previsioni per giugno, luglio e agosto. Estate calda, ma temperature senza eccessi

Giugno è iniziato con temperature molto calde (qui il dettaglio delle previsioni per il mese di giugno) e ciò ci fa subito mettere in allarme per l’andamento dell’estate 2018. Il ricordo dell’estate 2017 è infatti per molti il ricordo di un incubo afoso, torrido e senza scampo. D’altronde la scorsa estate è stata la seconda estate più calda in assoluto dopo quel del 2003. Le ondate di caldo sono state intensissime e durature con valori termici sempre abbondantemente superiori alla media.

Come sarà l’estate 2018? Le previsioni meteo già da diverso tempo sono decisamente magnanime nei confronti dell’estate che sta per iniziare. Infatti ci sono numerosi indizi che tranquillizzano: l’assenza del Nino, le abbondanti precipitazioni invernali e primaverili, il ciclo del sole che è in fase calante e anche la statistica (qui tutti gli indizi del Colonnello Giuliacci sull’estate 2018). Ciò non vuol dire che non farà caldo, anzi lo farà e parecchio, ma non avremo un clima troppo rovente e termometri che saliranno oltre i 40 gradi.

Estate 2018 previsioni per giugno, luglio e agosto

Le previsioni a lungo raggio sono previsioni fatte sulla base di modelli e sono quindi ovviamente potenzialmente fallaci. La precisione nella meteorologia si ha solo nelle previsioni a stretto giro: già a 15 giorni le probabilità di errore sono circa il 50%. Nelle previsioni stagionali si tiene conto di macro sistemi, come la presenza o l’assenza di fenomeni quali el nino, delle precipitazioni avute nei mesi precedenti che rendono il suolo bagnato e i corsi d’acqua pieni. In base a questi elementi si può stimare l’andamento climatico dei mesi successivi.

Tenendo quindi conto di tutti gli elementi, gli esperti ritengono che l’estate 2018 sarà un’estate calda, ma non caldissima. Ormai da oltre 20 anni a questa parte il clima estivo del Mediterraneo ha virato verso una situazione di caldo più intenso con temperature più alte della norma. Le temperature per l’estate 2018 saranno di sopra poco la media soprattutto sulle regioni Centro Settentrionali, mentre saranno più nella norma in quelle meridionali. I valori difficilmente arriveranno a toccare i 40 gradi, come invece accaduto nel 2003 e nel 2017.

GIUGNO 2018: dopo un inizio scoppiettante dovuto all’anticiclone africano con temperature molto più alte della media, insidie temporalesche di origine atlantica minano il bel tempo. Fasi di sole e caldo si alternano a giornate meno estive per via della fatica dell’Anticiclone delle Azzorre a stabilizzarsi.

LUGLIO 2018: le temperature saranno più calde al Nord e al Centro che al Sud. Avremo una media maggiore di 1 grado rispetto alla norme. Le precipitazioni saranno più intense al meridione, mentre il Nord dovrebbe avere meno piogge.

AGOSTO 2018: almeno per la prima metà del mese continuerà l’anomalia termica: il Nord avrà una media più calda rispetto al Sud. Da metà mese questo andamento si spezzerà e le perturbazioni atlantiche potrebbero avere più facilità ad arrivare sul nostro Paese.

Leggi anche -> Estate 2018, ecco perché farà meno che nel 2017