CONDIVIDI
Nuovo Governo, Conte premier: la lista dei ministri
(Gettyimage)

Il nuovo governo Lega-M5S presenta nuovamente Conte come premier, delineata anche la lista dei ministri.

Oggi pomeriggio Di Maio e Salvini hanno trovato l’accordo sulla formazione di un governo di coalizione con Giuseppe Conte nuovamente incaricato del ruolo di Presidente del Consiglio. I due protagonisti della scorsa tornata elettorale si sono suddivisi l’incarico di Vice Presidente del Consiglio con Di Maio che si è preso il ruolo di ministro del Lavoro e Sviluppo e delle Politiche sociali, mentre Salvini si occuperà del ministero dell’Interno. Il ruolo di Sottosegretario alla presidenza del Consiglio è stato affidato a Giancarlo Giorgietti mentre quello di Sottosegretario con delega ai servizi segreti è stato affidato a Vito Crimi.

Per quanto riguarda gli altri ministeri ecco la suddivisione concordata da Lega e M5S:

Economia: Giovanni Tria (Lega). Esteri: Enzo Moavero Milanesi. Giustizia: Alfonso Bonafede (M5S). Politiche comunitarie: Paolo Savona. Rapporti con il Parlamento e democrazia diretta: Riccardo Fraccaro (M5S). Pubblica amministrazione: Giulia Bongiorno (Lega). Affari regionali: Erika Stefani (Lega). Sud: Barbara Lezzi (M5S). Disabili: Lorenzo Fontana (Lega). Difesa: Elisabetta Trenta (M5S). Politiche agricole: Gian Marco Centinaio (Lega). Infrastrutture: Toninelli Danilo (M5S). Istruzione: Marco Bussetti (Lega). Beni culturali: Alberto Bonisoli (M5S). Salute: Giulia Grillo (M5S).

Nuovo governo, nodo ministro dell’Economia

L’ostacolo alla formazione di un governo politico, nei giorni scorsi, era stato il veto alla nomina di Paolo Savona come ministro dell’Economia, una nomina a cui Matteo Salvini non era intenzionato a rinunciare e che fino a questa mattina lasciava il governo nelle mani di Carlo Cottarelli. Durante l’interminabile incontro al vertice al Quirinale il leader leghista si è lasciato convincere, ma qual è stata la mossa che ha permesso questo cambio di idee? Per convincere Salvini è bastato assicurare un ministero a Savona, nominato come ministro alle Politiche Comunitarie e la scelta di un ministro dell’Economia indicato dallo stesso Savona, ovvero Giovanni Tria, altro esponente della Lega.

Sciolto il nodo ministro dell’Economia, Carlo Cottarelli ha rimesso l’incarico da Presidente del Consiglio e augurato alla coalizione di poter formare il governo il prima possibile. Adesso manca dunque lo scioglimento della riserva sui ministri da parte del Presidente della Repubblica, la votazione parlamentare che porta al voto di fiducia ed il giuramento. Per le tempistiche si pensa che già questa sera possa essere sciolta la riserva mentre per il giuramento si deve attendere domani alle ore 16.

Nuovo Governo: Giuseppe Conte confermato premier, le prime parole

Dopo aver dato conferma della lista dei ministri presentata qualche ora prima, il neo premier Giuseppe Conti ha affermato che il governo lavorerà “Alacremente” per rispettare gli impegni presi in sede di campagna elettorale e per lavorare nell’interesse di tutti gli italiani. Queste le poche parole al termine dell’incontro con Mattarella, bisognerà dunque attendere il giuramento di domani per una dichiarazione più approfondita.