CONDIVIDI
Nuovo governo, Cottarelli rimette l'incarico
(Photo credit should read TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Nuovo governo, Carlo Cottarelli rimette l’incarico da Presidente del Consiglio affidatogli da Mattarella.

Dopo una serie interminabile di tira e molla pare si sia giunti finalmente alla soluzione delle contese e degli scontri e si possa legittimamente pensare che il prossimo governo sarà targato Lega-Movimento 5 Stelle. In questo istante infatti giunge notizia dal portavoce del Quirinale che Carlo Cottarelli, l’economista incaricato da Mattarella per formare un governo transitorio, ha rimesso l’incarico da Presidente del Consiglio per lasciare spazio ad un governo politico che rispecchi le preferenze che gli italiani hanno espresso alle urne. La decisione di Cottarelli era preventivava dato che nel pomeriggio Di Maio e Salvini avevano annunciato di aver trovato l’accordo per formare il nuovo governo. Adesso si attende solo la diramazione dei nomi dei ministri che già cominciano ad uscire.

Nuovo Governo, Carlo Cottarelli: “Governo politico la decisione migliore”

La nomina di Carlo Cottarelli come premier incaricato era giunta ad inizio settimana, dopo che il premier scelto dalla coalizione gialloverde, Giuseppe Conte, aveva rimesso a sua volta l’incarico per uno scontro con il Presidente della Repubblica sulla nomina di Savona come Ministro dell’Economia. Da quel momento in poi Lega e M5S avevano cominciato a gridare allo scandalo, assicurando che nessuna delle parti in causa, nemmeno il professor Savona, avevano intenzione di chiedere l’uscita dall’Euro dell’Italia.

Le rassicurazioni dei partiti e la quasi totale certezza che il governo presentato da Cottarelli non avrebbe mai ottenuto la fiducia ha portato il Presidente Mattarella a riconsiderare un accordo con i due partiti. Di Maio ha immediatamente accettato la proposta, mentre Salvini ha tentennato qualche ora, prima di accettare l’incontro a Roma di questa mattina con il leader pentastellato. Una volta trovato l’accordo era questione di tempo prima che Cottarelli rimettesse l’incarico. Lo stesso economista ha poi dichiarato che: “Un governo politico è di gran lunga la soluzione migliore per l’Italia, auguro buon lavoro al nuovo esecutivo”.