CONDIVIDI
terremoto provincia pisa
L’epicentro del sisma

La terra ha tremato stamattina, scossa di terremoto in provincia di Pisa, a 5 km da Castelnuovo di Val di Cecina: magnitudo 3.6.

Una scossa di terremoto è stata avvertita stamattina alle 7.16 a 5 km da Castelnuovo di Val di Cecina, in provincia di Pisa. La magnitudo è di 3.6, mentre l’ipocentro ad una profondità di 11 km. Le città più importanti più vicine all’epicentro sono Pisa a 32 km e Grosseto a 53 km. Mentre nelle Marche è ancora attiva la sequenza sismica, dunque, una nuova scossa spaventa l’Italia. Non si registrano danni a persone o cose, ma solo tanta paura per la popolazione che vive in quella zona.

Leggi anche –> Forte scossa di terremoto in Molise

Scossa in provincia di Pisa: le reazioni della gente

Come testimoniano i commenti sui social network, la scossa è stata avvertita praticamente in tutta la zona. “L’avete sentita?”, chiede un portale di informazione locale. “Sentita benissimo”, risponde un’utente, un altro aggiunge: “Forte e chiaro”. In pratica, la scossa di terremoto di stamattina, che non è stata seguita da scosse di assestamento di rilievo, è stata avvertita in mezza Toscana.

In particolare, è stata avvertita chiaramente ai piani alti delle case anche in provincia di Firenze, nel Senese e in Valdelsa. Al momento, sono ancora in corso le dovute verifiche da parte delle squadre comunali di protezione civile. Secondo quanto si apprende, molte persone dei comuni più vicini all’epicentro sono scese in strada.

Terremoto: Italia ad alto rischio

Nelle scorse settimane, molta apprensione c’è stata per la sequenza sismica nell’Alto Maceratese, che secondo l’Ingv si è sviluppata a seguito dei tragici eventi del 24 agosto 2016 e successivi, e che ha interessato una zona molto ampia, in particolare quella a nord-est dell’epicentro, nelle province di Macerata, Ancona, Pesaro, in Umbria, nel Lazio. In questi giorni, c’è preoccupazione anche per l’attività del vulcano Stromboli, dove il 27 aprile si è registrata una forte esplosione.

L’Italia, va sempre ricordato, è un territorio ad alto rischio terremoto, uno dei Paesi nel mondo che maggiormente deve fare i conti con questo fenomeno a causa della sua particolare conformazione.

L’intervista integrale alla sismologa, leggi qui –>

A cura di Gabriele Mastroleo