CONDIVIDI

Dove andare a vivere: la classifica dei dieci posti più economici in cui vivere nel 2018, uno di questi si trova in Italia.

dove andare a vivere
Lisbona (Pixabay)

Presentata sulla rivista Forbes la classifica del 2018 dei dieci posti più economici dove andare a vivere. A stilarla è stata la società di consulenza Live and Invest Overseas e l’inviata della rivista, Laura Begley Bloom, ha intervistato Kathleen Peddicord, editore della società, che ha sede a Panama. Tra i posti dove andare a vivere, c’è anche l’Italia e in particolare l’Abruzzo, che si è classificato al sesto posto. La Regione viene definita un angolo di paradiso – ed è il segreto meglio custodito d’Italia, stando alla rivista Forbes. È anche la regione più ricca di questa parte d’Italia, secondo Peddicord, ed è un luogo in cui “piccole città storiche stanno lavorando duramente per attirare investimenti per salvare le loro strade storicamente significative ma quasi deserte”. La città più rappresentativa è Città Sant’Angelo, che ha chiese storiche, un museo di arte contemporanea e addirittura un outlet. “L’Abruzzo ha tutto ciò che offre la Toscana e molto altro – ad un costo minimo”, dice Peddicord.

Posti magici dove vivere in Italia? Per saperne di più:

Le tre città migliori dove andare a vivere nel 2018

A condurre questa speciale classifica c’è Lisbona, una “città nobile ed elegante”. La capitale del Portogallo rappresenta al meglio l’intero Paese della Penisola iberica, poiché offre un costo della vita competitivo che è tra i più bassi in Europa occidentale, grazie a una “situazione fiscale invidiabile” e abbondanza di occasioni immobiliari. A rendere ancora più appetibile e suggestiva Lisbona, ci sono poi le sue opere d’arte. Al secondo posto c’è Cali, in Colombia, che ha spodestato la capitale Medellìn, tra le migliori dello scorso anno. Questo grazie a tariffe di affitto che vanno dal 25% al ​​30% in meno rispetto a Medellín. “Per così tanto tempo il mondo ha avuto troppa paura di spendere tempo o denaro qui”, dice Peddicord. E ciò ha contribuito a rendere Cali, una città di 2,5 milioni di abitanti nella Valle del Cauca, in Colombia, un affare. Inoltre, il Paese sudamericano ora è sicuramente più sicuro rispetto al passato. Un altro aspetto interessante di Cali: si trova ad un’altitudine di circa mille metri, quindi ha un clima piacevole. “I pomeriggi possono essere caldi, ma con l’avvicinarsi del tramonto una brezza rinfrescante si diffonde attraverso la città”, spiega l’esperta. Il costo della vita? 800 euro per una coppia, affitto incluso. Sul gradino più basso del podio, Santo Domingo. La Repubblica Dominicana ha una delle economie in più rapida crescita in America Latina e la sua capitale rappresenta perfettamente l’intero Paese. Fondata nel 1496, questa è la più antica città europea delle Americhe e il suo fascino è profondo. Con poco più di mille euro al mese, una coppia vive tranquillamente e non mancano attrattive di un certo tipo, anche per i più giovani.

Vivere all’estero spendendo davvero poco: scopri dove

Altri posti economici dove andare a vivere nel 2018

Al quarto posto troviamo una località caraibica dove il costo della vita un po’ più alto fa da contraltare a una comunità veramente accogliente: si tratta del villaggio di pescatori della città di San Pedro sull’isola di Ambergris Caye, in Belize. “Questa è una piccola città di espatriati provenienti da tutto il mondo”, spiega la Peddicord, che mette in luce come la cittadina, diecimila abitanti appena, sia in netta crescita. Su questa minuscola isola del Belize, i golf cart sono il mezzo di trasporto preferito, e la costa è costellata di hotel a cinque stelle. Non mancano condomini di alto livello, ristoranti, gallerie d’arte, supermercati ed enoteche. Tutto questo lusso costa appena 1.600 euro. Al quinto posto, davanti all’Abruzzo, troviamo la Francia, e più precisamente il piccolo comune di Saint-Chinian, in Occitania, che Peddicored descrive come un “paese di campagna francese per eccellenza in cui la vita di tutti i giorni è come la favola della Bella e la Bestia”. Un vantaggio: è possibile vivere a Saint-Chinian senza auto, grazie all’eccellente servizio di treni e autobus. Il costo della vita del piccolo comune è poi alla portata di tutti. Al settimo posto troviamo Lubiana, in Slovenia, “una città moderna con tutti i comfort della vita del 21° secolo che riesce a mantenere un fascino di piccola città”. La città offre anche un facile accesso alle spiagge, agli oliveti e alle stazioni sciistiche, mentre poco distante dalla città si trova il lago di Bled, dove si trova l’incantevole isola, il castello medievale e montagne e foreste incontaminate. Il tutto ad appena 900 euro al mese. Troviamo poi in questa classifica Playa del Carmen, in Messico. Questa piccola città di mare sulla Riviera Maya del Messico era un tempo un tranquillo villaggio di pescatori. Con l’immigrazione, la popolazione è cresciuta notevolmente, ma la città ha saputo resistere a questo tipo di fenomeni. È una delle aree più sicure del Messico, inoltre “l’economia regionale è stabile e i posti di lavoro sono abbondanti”, afferma la Peddicord, che sottolinea che gli espatriati a Playa possiedono e gestiscono bar, insegnano inglese e gestiscono uffici immobiliari. “La popolazione di Playa è incredibilmente eclettica per una città così piccola”, dice ancora la Peddicord. Chiudono la classifica Bali, in Indonesia, che “gode di una meritata reputazione come una delle isole tropicali più belle del mondo”, e Da Nang, la terza città più grande del Vietnam. In quest’ultima città, si può vivere con mille euro al mese, ma non solo. Infatti, si tratta di un posto dove “l’economia è crescita, guidata da dirigenti lungimiranti, molti educati all’estero, con uno spirito imprenditoriale senza pari nella regione”. Inoltre, è il gioiello turistico designato del Vietnam, con molti siti patrimonio mondiale dell’UNESCO nelle vicinanze.

A cura di Gabriele Mastroleo