CONDIVIDI

Sciopero 8 marzo 2018. Sciopero Festa della Donna, Non Una di Meno. Sciopero scuola, trasporti, treni.

sciopero-8-marzo-2018

L’8 marzo 2018 dovrebbe essere una giornata dedicata unicamente ai festeggiamenti per la Festa della Donna, ma invece, per quest’anno, bisognerà fare i conti con uno sciopero generale.

Proprio l’8 marzo infatti si fermano le donne lavoratrici, la scuola e persino i trasporti. A Roma i sindacati Usi, Slai Cobas, Cobas, Confederazione dei Comitati di Base, Usb, Sial Cobas, Usi-Ait, Usb, Sgb, Flc e Cgil sciopereranno dando un “piccolo assaggio” di quello che sarà il 22 marzo. Ma vediamo meglio cosa succederà per lo sciopero dell’8 marzo 2018.

Leggi anche –> Sciopero 8 marzo a Roma: a rischio treni, metro, aerei e settore scuola

Leggi anche –> Sciopero 8 marzo Milano: treni a rischio, metro bloccate, aerei e taxi

Sciopero 8 marzo 2018: treni e mezzi pubblici a rischio

Lo sciopero dell’8 marzo 2018, come abbiamo già anticipato, coinvolgerà diversi settori a cominciare dai trasporti pubblici. A Roma, si parla di uno sciopero a di 21 ore che comincia a mezzanotte e termina alle 21 di sera. Caos anche sulle linee ferroviarie periferiche che collegano Roma-Civitacastellana-Viterbo e per la Roma-Lido.

Trenitalia ha comunicato che anche sui treni nazionali potrebbero esserci disagi a partire dalla mezzanotte di martedì 7 marzo fino alle 21 dell’8 marzo.

Leggi anche –> Sciopero 8 marzo: i treni garantiti da Trenitalia e Italo

8 marzo 2018, sciopero aerei e aeroporti

Attenzione anche se dovete volare perchè lo sciopero riguarderà anche gli assistenti di volo e i piloti che l’8 marzo 2018 incroceranno le braccia. Gli aeroporti di Ciampino e Fiumicino si bloccheranno per 24 ore mentre a livello nazionale ci sarà da registrare lo stop di ENAV per 4 ore (13.00-17.00). Il personale di Alitalia si fermerà per 24 ore mentre il personale di Meridiana Fly e Air Italy per 4 ore (12.00-16.00). Garantite le fasce orarie di tutela, dalle ore 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21, nelle quali i voli devono essere comunque effettuati.

Sciopero scuola 8 marzo 2018

Anche il mondo della scuola in occasione della Festa della Donna 2018 si fermerà. L’8 marzo 2018 infatti scuola, università ed enti pubblici di ricerca incroceranno le braccia.

Sciopero 8 marzo 2018: motivazioni

Ma perchè il giorno della Festa della Donna 2018 è stato indetto questo grande sciopero? Il motivo dello sciopero dell’8 marzo risiede già nel nome visto che questa giornata è stata ribattezzata “Lotto marzo” rispondendo all’appello di Non Una Di Meno. Su una nota del sindacato USB si legge:

“Uno sciopero contro la violenza maschile sulle donne, contro la mancanza di finanziamenti e riconoscimento dei Centri Antiviolenza, contro la chiusura degli spazi delle donne, contro l’obiezione di coscienza nei servizi sanitari pubblici; per il diritto ad un welfare universale, al reddito di autodeterminazione, alla casa, al lavoro, alla parità salariale, all’educazione scolastica, a misure di sostegno per la fuoriuscita dalla violenza. Uno sciopero per  denunciare il dato spaventoso delle molestie e dei ricatti sessuali sul lavoro”

A questo sciopero aderiranno le lavoratrici a tempo indeterminato, le partite Iva, le precarie, le lavoratrici in nero, il lavoro di cura e domestico, le stagiste e le lavoratrici senza contratto, le disoccupate e le studentesse.