CONDIVIDI
sciopero 8 marzo milano
(Van Loon, licenza CC-BY-SA-3.0)

Sciopero 8 marzo a Milano: treni a rischio e metro bloccate. Disagi in tutto il settore dei trasporti. Rischio cancellazione aerei e taxi fermi.

Per la giornata di domani, uno sciopero generale è stato indetto in occasione della Festa della Donna dal sindacato Usb. La serrata coinvolge il settore dei trasporti, compresi i treni. Tra le categorie interessate, le lavoratrici a tempo indeterminato, le partite Iva, le precarie, le lavoratrici in nero, il lavoro di cura e domestico, le stagiste e le lavoratrici senza contratto, le disoccupate e le studentesse. Si fermano anche i lavoratori aderenti alla Flc-Cgil nel settore della scuola, dell’università e della ricerca. Particolari disagi sono previsti nelle grandi città, a partire da Roma. Trasporti ad altissimo rischio anche nella città di Milano.

Sciopero 8 marzo Milano: treni a rischio, metro e trasporti bloccati

Potrebbero fermarsi dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio tutti i mezzi del Tpl, come chiarito dalla stessa azienda che gestisce i trasporti nel capoluogo meneghino. Coinvolte nello sciopero sia le quattro linee metropolitane sia i mezzi di superficie. Il traffico ferroviario potrebbe subire variazioni a causa della mobilitazione indetta dalle OO.SS. USB Lavoro Privato, USI Lavoro Privato e Cobas del Lavoro Privato unitamente a Orsa Ferrovie e CUB Trasporti. Lo sciopero verrà portato avanti da mezzanotte alle 21. Per quanto concerne Trenitalia, sui treni a lunga percorrenza  l’unico disagio è sulla linea Ventimiglia-Milano Centrale. Il treno in partenza dalla stazione ligure alle 9.12 sarà invece originario da Genova P.Principe. Contestualmente, il treno da Milano per Ventimiglia delle 7.10 fermerà la propria corsa a Genova P.Principe. Ben diversa la situazione per chi scegliesse di muoversi in treno utilizzando il traffico regionale nella regione Lombardia. Sul sito di Trenord, vengono segnalati tutti i ritardi, variazioni e/o cancellazioni. Se dovessero non esserci treni, questi saranno sostituiti da autobus senza fermate intermedie per i collegamenti aeroportuali “Milano Cadorna – Malpensa Aeroporto” e “Malpensa Aeroporto – Bellinzona”. Viaggeranno i treni inseriti nella lista dei “Servizi Minimi Garantiti”. Rispettate inoltre le fasce di garanzia 6-9 e 18-21. Anche Italo ha pubblicato sul proprio portale la lista dei treni che saranno senza dubbio garantiti.

Sciopero 8 marzo Milano: situazione aeroporti e taxi

Particolari disagi anche per chi sceglierà di spostarsi in aereo, non solo per la probabile assenza di collegamenti ferroviari con l’aeroporto di Malpensa. Infatti Enav si ferma per quattro ore, dalle 13 alle 17. Lo sciopero è indetto da Cgil, Uil e Unica in tutta Italia. Braccia incrociate per tutta la giornata da parte dei dipendenti Alitalia a causa della prima agitazione indetta dal sindacato Cub. Sciopera anche Confael Assovolo, dalle 12 alle 16. I lavoratori del comparto aereo aderenti al sindacato Usb si potrebbero fermare per l’intera giornata. Infine, scioperano anche i tassisti, che incroceranno le braccia dalle otto alle 22.

A cura di Gabriele Mastroleo