CONDIVIDI
Pasquetta 2018 a Roma
Tempio di Esculapio a Villa Borghese (iStock)

Pasquetta 2018 a Roma sarà un’occasione per dedicarsi a molteplici attività, siano esse all’insegna del contatto con la natura o all’insegna della scoperta delle tantissime attrazioni artistiche, storiche e museali della città. Se desiderate fare la classica gita fuori porta di Pasquetta troverete qui alcuni utili suggerimenti con le mete più ambite. Ma se rimarrete in città ecco tutto quello che potrete fare e vedere.

Pasquetta 2018 a Roma: i parchi dove trovare natura e storia

Villa Borghese Roma
(iStock)

Villa Borghese è senza dubbio una tappa imperdibile e tra le più affascinanti della Capitale. Dal punto di vista naturale vi offre un parco immenso che comprende tra le varie attrazioni il Giardino del lago, da dove potrete imbarcarvi per un suggestivo giro in barca fino al tempietto di Esculapio, il Giardino segreto, che comprende tra le altre cose il Giardino dell’Uccelliera e il Giardino Vecchio, e il Parco dei Daini. Inoltre a Villa Borghese potrete anche ammirare e visitare la Galleria Borghese piena di opere d’arte di altissimo valore tra le quali capolavori di Tiziano, Raffello, Caravaggio e sculture del Bernini e di Canova. Potrete inoltre visitare il Museo Etrusco di Villa Giulia e la Galleria d’arte Moderna.

Villa Doria Pamphili
Villa Doria Pamphili (iStock)

Come non citare poi Villa Doria Pamphilj, una dimora storica che propone il più grande parco urbano di Roma con i suoi 184 ettari di spazio verde. La villa si divide in tre parti principali: il palazzo e i giardini annessi, l’ampia pineta e l’altrettanto estesa tenuta agricola. Da segnalare anche il colle del Gianicolo che sovrasta il fiume Tevere e da dove potrete godere di un belvedere dalla terrazza panoramica che vi farà mancare il fiato e vi farà capire la maestosità di Roma. Durante la passeggiata del Gianicolo troverete per i più piccoli sia le giostre all’ingresso di Via Garibaldi sia il teatro dei burattini in Piazzale Giuseppe Garibaldi. Immancabile anche la citazione di Villa Torlonia. Al suo interno, tra le altre cose, potrete ammirare La Limonaia, la Casina delle Civette e, per i più piccoli, la cittadella “Technotown” dove si scoprirà in modo interattivo la storia di Roma Antica e dove vi sorprenderà anche una realistica colata vulcanica.

Pasquetta 2018 a Roma: i musei e le mostre da visitare

Scuderie del Quirinale
Scuderie del Quirinale (iStock)

Come sempre l’offerta d’arte a Roma è immensa. E nonostante alcuni musei aperti a Pasqua siano poi chiusi il giorno seguente (come per esempio i Musei Vaticani), sono molti i luoghi in cui potrete soddisfare la vostra fame d’arte e di musei. Nel Complesso del Vittoriano – Ala Brasini potrete visitare dalle 9.30 alle 20.30 la mostra dedicata a Monet con sessanta incredibili opere arrivate dal Musée Marmottan Monet di Parigi. I biglietti di ingresso costano 15euro con varie riduzioni previste per studenti, bambini e anziani. Nel Chiostro del Bramante potrete invece ammirare le opere di Joseph Mallord William Turner considerato il padre artistico e ispiratore di artisti come Van Gogh, Degas e Klimt. Alle Scuderie del Quirinale potrete ammirare una mostra che ha già avuto un grande successo in varie parti del mondo e che celebra l’artista giapponese Utagawa Hiroshige, maestro incisore che ha dedicato la maggior parte delle sue celebri opere a paesaggi naturali. Al Museo di Arte Contemporanea (MACRO) c’è una mostra molto particolare intitolata “The Pink Floyd Exhibition: their mortal remains”. Si tratta di un evento per i fan dei Pink Floyd e in generale per chi ama la musica nel quale verrete totalmente immersi con suoni, immagini e video nella storia decennale di questo fantastico gruppo. Se invece siete curiosi e appassionati di scienza potrete andare al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo dove troverete un’interessante e affascinante mostra intitolata “Gravity. Immaginare l’Universo dopo Einstein”. Si tratta di un viaggio diviso in tre sezioni (“Spazio-Tempo”, “Crisi” e “Confini”) creato da un inedito e affascinante connubio tra scienza e arte che nasce dalla collaborazione tra l’Agenzia Spaziale Italiana, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l’artista argentino Tomás Saraceno. Qualcosa di inedito e altamente affascinante che vi trasporterà in una dimensione parallela.

Se cerchi altri suggerimenti sulla Pasquetta 2018 leggi anche:

A cura di Francesco Baglio