CONDIVIDI
(ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Le mostre d’arte 2018 che si terranno nel nostro Paese avranno, come sempre, due centri nevralgici e imprescindibili: Milano (qui le mostre più importanti del capoluogo lombardo) e Roma. Nella Capitale la varietà d’offerta sarà davvero ampia e proprio per questo motivo vi proponiamo qui non solo mostre d’arte nel senso stretto del termine, ma anche ampliando un po’ di più l’orizzonte di ciò che si può chiamare comunque arte senza paura di essere smentiti.

Mostre d’arte 2018 a Roma: Monet, 60 capolavori in arrivo da Parigi

(ANDREW COWIE/AFP/Getty Images)

Direttamente dal Musée Marmottan Monet di Parigi sono arrivate a Roma 60 opere straordinarie di uno dei re dell’impressionismo, Claude Monet. Si tratta di dipinti che l’artista conservava nella sua ultima dimora e che poi vennero donate dal figlio al museo parigino. La mostra si tiene nella sede del Complesso del Vittoriano – Ala Brasini, è già in corso e terminerà il 3 giugno 2018. Tra le opere maggiori in mostra non possiamo non citare Portrait de Michel Monet bébé (1878), Ninfee (1916-1919), Le Rose (1925-1926), Londres. Le Parlement. Reflets sur la Tamise (1905). Il biglietto intero costa 15 euro e sono previste varie riduzioni in base all’età e per gli studenti.

Mostre d’arte 2018 a Roma: William Turner

(BERTRAND LANGLOIS/AFP/Getty Images)

Dal 22 marzo al 26 agosto 2018 per la prima volta a Roma presso il Chiostro del Bramante si potranno ammirare le opere di Joseph Mallord William Turner. Il grande artista inglese sarà dunque protagonista della mostra denominata “Turner. Le opere della tate” che raccoglierà oltre 90 opere tra dipinti, schizzi e disegni provenienti per l’appunto dalla Tate Britain di Londra. Si tratta per la maggior parte di opere che Turner custodiva nel suo studio personale e che, come disse il critico critico John Ruskin, Turner realizzò per “il puro piacere personale” di farlo. Turner è considerato il vero maestro dell’acquerello e con il suo tratto e il suo stile influenzò personalità del calibro di Van Gogh, Degas e Klimt. La mostra è divisa in sei sezioni e segue un ordine cronologico.

Mostre d’arte 2018 a Roma: Hiroshige alle Scuderie del Quirinale

(JANEK SKARZYNSKI/AFP/Getty Images)

Le Scuderie del Quirinale ospiteranno da marzo 2018 il grande artista giapponese Utagawa Hiroshige. Si tratta di uno dei più grandi incisori e pittori nipponici mai vissuti e le sue opere, dedicate principalmente al paesaggio e alla natura, sono da inserire nella corrente artistica Ukiyo-e. A Roma i visitatori potranno ammirare un’ampia retrospettiva composta da circa 230 opere che comprendono oltre ai già citati e celebri paesaggi naturali anche una serie di volti raffiguranti personalità giapponesi e gente comune dell’800 giapponese. Secondo gli storici dell’arte le opere di Hiroshige, e in particolare la serie “Le 100 vedute famose di Edo” hanno influenzato anche molti europei compresi i più importanti impressionisti del Vecchio Continente.

Mostre d’arte 2018 a Roma: Klimt experience

(MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)

Fino al giugno 2018 nell’evocativo e suggestivo ambiente della Sala delle donne presso il Complesso monumentale San Giovanni Addolorata potrete ammirare le opere di Gustav Klimt nella mostra denominata “Klimt Experience”. Si tratta di una mostra che ha già avuto un enorme successo in altre città italiane come Milano e Firenze e che ha riportato un afflusso complessivo di circa 300mila visitatori. La mostra-evento, organizzata in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera San Giovanni – Addolorata, è un percorso multimediale che immergerà il visitatore nel mondo di Klimt cercando di scavare negli aspetti meno noti dell’artista. In particolare quando si entrerà nella Sala Immersiva si potrà godere di uno spettacolo di immagini e suoni unico ideato e realizzato dal regista Stefano Fomasi che, con l’ausilio di maxi-schermi ad altissima definizione proporrà una visione a 360° mai vista prima. Da segnalare infine nella Sala degli Specchi la possibilità di vivere con l’ausilio dell’Oculus 3D un’esperienza di realtà virtuale che vi porterà a stretto contatto proprio con l’artista Klimt e con le sue indimenticabili opere come “Giuditta”, “Il bacio” e “Danae”.

Mostre d’arte 2018 a Roma: Pink Floyd Exhibition

(ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Come vi avevamo promesso in apertura non parliamo di mostre d’arte soltanto in senso stretto. Per questo motivo vi segnaliamo la straordinaria “The Pink Floyd Exhibition: their mortal remains”. La mostra si tiene al Museo di Arte Contemporanea di Roma (MACRO) fino al 1° luglio 2018 e rappresenta un’immersione totale che coinvolge tutti i vostri sensi nel mondo, nella storia e nella musica dei Pink Floyd. Per il visitatore si tratterà di un viaggio a tratti psichedelico che parte dagli anni ’60 e arriva ai giorni nostri attraverso suoni e immagini, allestimenti degli spettacoli e video, con una particolare concentrazione sul grande e originale uso che i Pink Floyd hanno fatto degli effetti speciali spesso precorrendo di diversi anni i tempi.

Potrebbe interessarti anche:

Mostre 2018 in Italia: calendario e date mostre ed eventi

Mostre d’arte 2018 a Milano: gli appuntamenti imperdibili

F.B.