CONDIVIDI
luoghi di pellegrinaggio
Sacello della Santa Casa a Loreto (GitoTrevisan, isStock)

Tra i viaggi da fare almeno una volta nella vita, a prescindere dalle proprie convinzioni religiose, ci sono quelli alla scoperta di santuari, abbazie, chiese e monasteri. I luoghi di pellegrinaggio e culto hanno un fascino straordinario e donano un grande senso di pace e tranquillità a tutti. Spesso custodiscono dei veri e propri tesori e dei capolavori dell’arte da vedere assolutamente. Questi luoghi sono ospitati nei centri storici di città ricche di monumenti, in borghi caratteristici o in mezzo ad un ambiente naturale da togliere il fiato.

Avete dunque molti buoni motivi per fare visita ai luoghi religiosi. Qui vi proponiamo i principali santuari mariani da vedere in Italia e in Europa.

Luoghi di pellegrinaggio: i santuari mariani

Tra i luoghi religiosi da visitare nei vostri viaggi della spiritualità segnaliamo i principali e più famosi santuari mariani in Italia ed Europa. Luoghi di pellegrinaggio e spiritualità per i fedeli, mete di ricche di fascino, mistero e pace anche per i semplici turisti. Ecco le informazioni utili sui principali santuari mariani e luoghi di apparizione della Vergine.

Loreto (Italia)

Loreto (Massimo Roselli, CC BY-SA 2.5, Wikipedia)

La bella cittadina di Loreto, che sorge su una collina a due passi dal mare a sud di Ancona, nelle Marche, ospita la Santa Casa di Maria. La casa della Vergine Maria a Nazareth in Palestina sarebbe stata portata qui dagli angeli in volo nella notte tra il 9 e 10 dicembre del 1294. La struttura risalirebbe al IV secolo e attorno ad essa è stata costruita una Basilica, stile gotico-rinascimentale, per proteggerla. La costruzione è iniziata nel 1468, ma è stata terminata solo nel XVII secolo. Alla sua realizzazione lavorarono i  i migliori architetti del tempo: Baccio Pontelli, Bramante, Andrea Sansovino, Giuliano da Sangallo e Antonio da Sangallo il Giovane. Il campanile, del 1755, è opera di Luigi Vanvitelli. Un ricco recinto marmoreo riveste la Santa Casa, fu progettato dal Bramante ma edificato da Sansovino. L’imponente Basilica oggi domina la collina sulla quale sorge Loreto, che rappresenta uno dei più importanti luoghi di Culto Mariano del mondo cattolico. La caratteristica di Loreto è la statua della Madonna nera.

Lourdes (Francia)

Basilica di Lourdes (iStock)

Un altro famosissimo santuario mariano, circondato da una natura suggestiva, è Lourdes in Francia. La cittadina sorge ai piedi Pirenei, nella regione dell’Occitania ed è diventata famosa in tutto il mondo nel 1858 con le apparizioni della Vergine Maria (la prima l’11 febbraio) a Bernadette Soubirous, una giovane contadina, poi proclamata santa. Le apparizioni mariane si manifestarono a Bernadette nella grotta di Massabielle, ai bordi del fiume Gave de Pau. La grotta oggi è inclusa nel Santuario di Nostra Signora di Lourdes, che comprende due basiliche principali: la Basilica dell’Immacolata Concezione, o basilica superiore, che si trova proprio sopra la grotta, e la Basilica di Nostra Signora del Rosario, la basilica inferiore situata all’ingresso del Santuario. Il luogo è meta di tantissimi pellegrini e visitatori, circa sei milioni all’anno, molti dei quali si immergono nelle vasche delle sue acque miracolose nella speranza di guarire da malattie e invalidità. Il flusso dei pellegrini e turisti è talmente grande che Lourdes è diventata il secondo secondo centro turistico di Francia, dopo Parigi.

Fatima (Portogallo)

Santuario di Fatima (iStock)

L’altro luogo fondamentale del cattolicesimo per le apparizioni mariane è Fatima, in Portogallo. Qui, nel centro del Paese, vicino alla città di Leira, a nord di Lisbona e a sud di Coimbra, la Vergine Maria apparve a tre bambini pastorelli: Lucia, Francisco e Jacinta. Le apparizioni si verificarono da maggio a ottobre del 1917 nella località di Cova da Iria, che oggi ospita il grande santuario mariano dedicato alla Madonna di Fatima. L’area del Santuario comprende la Basilica, in stile neobarocco e realizzata dell’architetto Joao Antunes, il Recinto delle Preghiere e la Cappella delle Apparizioni. La Basilica custodisce le salme dei tre veggenti: Jacinta e Francesco sono stati proclamati Santi, Lucia, morta nel 2005, attende il completamento del processo di canonizzazione.

Medjugorje (Bosnia Erzegovina)

Chiesa di San Giacomo a Medjugorje (iStock)

Un’altra famosissima meta di pellegrinaggio del culto mariano è Medjugorje, in Bosnia Erzegovina, nel cuore della ex Jugoslavia martoriata dalle guerre degli anni ’90. Qui la prima apparizione della Madonna risale al 24 giugno del 1981, quando la Vergine Maria si sarebbe manifestata a sei ragazzi del posto: Vicka Ivanković, Mirijana Dragičević, Marija Pavlović, Ivan Dragičević, Ivanka Ivanković e Jakov Čolo, di età allora compresa tra 10 e 16 anni. I ragazzi affermarono di avere ciclicamente apparizioni della Madonna nella località di Podbrdo, una collina in cima alla quale è stata posta una statua della Vergine. Da allora la cittadina croata in territorio bosniaco è diventata meta continui di pellegrinaggi. Anche se la Chiesa cattolica non ancora ha riconosciuto le apparizioni mariane di Medjugorje, ha comunque riconosciuto l’importanza spirituale del luogo. Nella chiesa di Jakov, San Giacomo, si può assistere a celebrazioni in diverse lingue e si può pregare nella Cappella dell’Adorazione. Da vedere nelle vicinanze la città di Mostar e le cascate di Kravice.

Luoghi di pellegrinaggio, le altre destinazioni

Tra i luoghi religiosi da visitare vi ricordiamo anche:

La linea di San Michele: l’itinerario dei 7 santuari allineati

Monasteri dove dormire: posti suggestivi e soggiorni low cost

A cura di Valeria Bellagamba